#HybridInCampo per la gamma ibrida Toyota

20 giugno 2016

Sarà online fino alla fine degli Europei di calcio la nuova campagna digital #HybridInCampo per la gamma ibrida Toyota. La comunicazione punta su formati digital in grado di cambiare il messaggio in tempo reale, sulla base del risultato dei match degli europei, grazie alla tecnologia DoubleClick di Google. Pre-partita, partita e post-partita, ma anche live in base al risultato di vittoria, pareggio o sconfitta.

Una vera e propria campagna instant, parte di un progetto di comunicazione Toyota più ampio dal titolo ‘L’ibrido non è un’opinione’. Se infatti sul calcio ognuno può dire la sua, i numeri dell’ibrido e i vantaggi della sua tecnologia innovativa sono fuori discussione. In caso di pareggio, nel live dei formati banner il messaggio sarà: “La partita è bloccata? Le nostre ibride superano ogni blocco. Anche quelli del traffico”.

E se in campo vediamo una bella azione, potremmo leggere: “Che numeri ragazzi! Sembrano quelli dell’ibrido!”. Inoltre, con l’hashtag #HybridInCampo gli utenti sono stati invitati a dire la loro su Twitter e ognuno potrà esprimere la propria opinione. Sul calcio, naturalmente. Perché invece, con più di 9 milioni di ibride Toyota vendute nel mondo, -67 milioni di tonnellate di CO2  e -25 miliardi di litri di carburante, sull’ibrido c’è poco da discutere.

La campagna, particolarmente innovativa, riesce così ad automatizzare l’intero processo di distribuzione pubblicitaria: la pianificazione di Zenith avviene attraverso la piattaforma di buying programmatico di DoubleClick, che mostra la pubblicità all’audience più rilevante nel momento migliore grazie a un algoritmo data-driven. L’aggiornamento in tempo reale dei risultati di gioco è quindi l’elemento che chiude il cerchio nel processo di automatizzazione.

Grazie alla tecnologia data-driven studiata da Doubleclick, i banner di Toyota saranno sempre aggiornati con un messaggio in linea con il risultato dell’ultima partita in programma e ottimizzati per ogni tipo di dispositivo: desktop, tablet e mobile.

L’agenzia creativa è Saatchi & Saatchi. Al progetto hanno lavorato l’executive creative director Agostino Toscana, il creative director Manuel Musili, il senior copywriter Antonio Di Battista, l’art Marie Poumeyrol e il copy Pietro Giuseppe Liverotti. L’agenzia media è ZenithOptimedia. L’ufficio stampa a cura di Publicis Consultants Italia – MSL Group.