Yahoo: dai device mobili le esperienze web emotivamente più coinvolgenti

1 giugno 2016

Nigel Clarkson

Secondo la nuova ricerca di Yahoo ‘seamless moments’ è responsabilità dei brand creare un’esperienza di navigazione più fluida per gli utenti al fine di attrarre e coinvolgere in modo sempre più efficace i consumatori che utilizzano allo stesso tempo schermi diversi. Lo studio, ha indagato le modalità di engagement degli utenti multi-screen rivelando che almeno il 50% di questi ‘seamless moments’ – che combinano la situazione dell’utente e il contesto in cui si trova con una connessione emozionale – si verificano su device mobili, anche quando i consumatori stanno guardando la tv.

Attingendo ai risultati raccolti nel Regno Unito, Germania, Italia e Francia, dell’analisi qualitativa e dai test biometrici, la ricerca ha evidenziato come questi dispositivi possono essere utilizzati per offrire esperienze emotive contestualmente pertinenti nei momenti in cui i consumatori sono più ricettivi. Attraverso l’analisi dell’engagement in contesti diversi e su schermi diversi, la ricerca ha evidenziato che gli utenti sono particolarmente disponibili e se non addirittura richiedono proattivamente di essere ingaggiati dai brand soprattutto in determinati momenti, ad esempio quando fanno shopping, viaggiano, o si rilassano.

Tv e dispositivi mobili sono gli unici schermi con cui i consumatori sono disponibili a essere ingaggiati dai brand nei loro momenti di relax e la ricerca ha dimostrato che gli smartphone sono i dispositivi più utilizzati anche per le differenti opportunità commerciali. Quasi la metà dei consumatori sostiene che gli smartphone siano i dispositivi preferiti per la vendita al dettaglio (48%) e per condividere l’esperienza d’acquisto (47%).

Guardando al futuro, la ricerca ha rivelato le crescenti opportunità per i brand sui più nuovi device come smartwatches e wearables. Il 79% dei proprietari di SmartWatch intende utilizzare il proprio dispositivo indossabile per visualizzare le informazioni di suo interesse e il 65% conta di utilizzare il proprio dispositivo anche per effettuare pagamenti. L’81% degli utenti con SmartWatch sostiene di essere in grado di controllare dai propri polsi alcuni aspetti della la domotica della propria casa come l’apertura delle porte, l’accensione delle luci o il monitoraggio del riscaldamento.

Come spiega Nigel Clarkson, Managing Director di Yahoo UK: “Ci stiamo evolvendo insieme ai brand per ottenere il contenuto giusto per la persona giusta ed il contesto emotivo e situazionale devono essere parte dell’equazione. Questo significa considerare anche il device specifico che un consumatore sta utilizzando per fruire dei contenuti e l’attività in cui sono impegnati nel momento. I ‘Seamless moments’ devono adattarsi all’attività primaria dell’utente, e coinvolgerlo attraverso un canale in cui è felice di essere coinvolto.

“Non si tratta di ‘smartphone vs tv’, ma piuttosto di apprezzare ciò che diversi schermi possono fare per diverse campagne e clienti. Il pensiero multi-screen dovrebbe essere considerato come un fattore chiave durante l’intero processo di pianificazione media di ogni moderno marketer. Questi risultati sottolineano che un mirato cross-screen dei contenuti di marketing associati al native adv hanno un ruolo centrale negli sforzi dei brand per coinvolgere i consumatori. Con l’89% di riconoscimento cross-screen e attraverso 1 miliardo di utenti a livello globale, Yahoo è nella posizione ideale per offrire campagne mirate e studiate per schermi differenti”.