Publitalia BE, fatturato a +33% nei primi 5 mesi con Top DJ a oltre 1,5 milioni

31 maggio 2016

Andrea Scotti

Andrea Scotti, Cross Media & Branded Entertainment Director: “In partenza un format sul surfing e nuovi contenuti sviluppati con Ferrero, Audi, McDonalds. Il content marketing a fine 2016 peserà il 3% della raccolta totale”

di Valeria Zonca


Debutto con il botto per la prima puntata del talent Top Dj, in onda da domenica 29 maggio in seconda serata su Italia 1:  share del 4,76% sul target commerciale con quasi 500mila spettatori e oltre il 15% sulla fascia 15-34, una social reach  totale di oltre 30 milioni di interazioni. Top Dj è un’operazione realizzata da Publitalia Branded Entertainment, divisione dedicata al branded entertainment all’interno del team Crossmedia Branded parte della Direzione Innovation con RTI e ideata e prodotta da YAM112003 per Mediaset (vedi notizia).

Il format è stato costruito insieme a 4 partner commerciali: Vodafone, Nissan, Perfetti van Melle e Samsung. Migrato per questa terza edizione da Sky sulla tv commerciale generalista, il programma “non sarebbe andato in onda senza il supporto del branded content – ha spiegato ieri alla stampa Laura Corbetta, ceo e fondatrice di YAM112003, società che è parte di Endemol Shine -: i marchi hanno saputo vedere il territorio ‘fertile’ offerto dalla musica e da un prodotto, unico al mondo e al 100% italiano, dedicato a clubbing e a musica elettronica. Grazie a una perfetta sinergia tra tutti gli attori dell’operazione, è nato un contenuto creativo di valore con attività molto integrate apprezzate anche dagli spettatori. Siamo in trattativa con alcuni broadcaster per venderlo in Spagna”.

“Abbiamo creduto da subito a questo programma, mettendo in campo anche una delle emittenti radiofoniche recentemente acquisite da Mediaset, Radio 105, a conferma che tv e radio debbano dialogare – ha dichiarato  Andrea Scotti, Cross Media & Branded Entertainment Director di Publitalia -. Per poterlo realizzare, l’obiettivo di raccolta era stato fissato a 1,5 milioni: grazie ai partner siamo andati oltre la cifra. Queste operazioni di content marketing, frutto di una sinergia costante tra concessionaria, produttore, brand, editore e media agency, sono un trend in ascesa. Nei primi 5 mesi dell’anno in corso abbiamo registrato 33% in termini di fatturato e prevediamo che, a fine 2016, il branded content peserà per il 3% del totale. Il nostro editore ci sta seguendo, vede una forma di comunicazione per sperimentare buy non prescription viagra online nuovi linguaggi e per realizzare contenuti che altrimenti non troverebbero spazio sul grande schermo”.

Secondo Scotti le operazioni di branded content devono saper rispondere a tre requisiti fondamentali: qualità del contenuto, obiettivo minimo di raccolta per coprire i costi di produzione e beneficio che può portare anche alla raccolta commerciale.

“Il content marketing è un investimento più valoriale del brand e permette il presidio di più touch point, il commercial è solitamente più di prodotto, quindi le due forme promozionali si completano – ha precisato Scotti -. Nella società crossmediale di Mediamond e Publitalia attualmente lavorano 60 persone con 5 unit dedicate: branded entertainment, iniziative speciali radio, iniziative speciali digital, stampa ed eventi e tv cross mediale: tutto il team lavora in supporto alla forza commerciale. Con il content marketing nel 2015 siamo riusciti a fare new business con Metro Academy e abbiamo riportato in tv Cotonella sia con la sketch comedy What Women Want sia con l’adv tabellare”.

La strategia di Publitalia Branded Entertainment può contare su pillar di tutto rispetto e di sicuro successo, come Amici, Top Dj, La ricetta perfetta (sviluppato con Lidl e in onda la domenica mattina su Canale 5) e la nuova edizione di Tu sì que vales? in onda in autunno.

A luglio sono previste quattro puntate in prime time su Canale 5 per il Coca-Cola Summer Festival.

“Sono in produzione circa 20 programmi che si vedranno tra autunno 2016 e il 2017”, ha anticipato Scotti, che poi ha riepilogato i prossimi lanci. Dal 5 giugno è in arrivo, in seconda serata su Italia 1, Italian Pro Surfer, talent show sul mondo del surfing realizzato in collaborazione con Red Carpet: 6 puntate da 50 minuti con i brand Corona, Nissan, Piz Buin, Sector e Woopie Loopie. A settembre partirà su La5 un format sviluppato per Ferrero Linea Cereali focalizzato sulle madri (titolo provvisorio Mothers), mentre sono in fase di sviluppo un contenuto ad hoc per Audi destinato alla rete ammiraglia Mediaset e uno per McDonald’s che si vedrà nel 2017.

“Progetti per tutti i range di investimento, perché si va dai 50mila ai 2 milioni di euro, a seconda del progetto”, ha concluso Scotti.