Facebook espande Audience Network a tutti, anche a chi non ha un profilo

30 maggio 2016

Per utilizzare appieno la macchina di Audience Network, Facebook abbatte le barriere vincolanti ai profili e annuncia di espandere Audience Network “affinché gli editori e gli sviluppatori possano proporre pubblicità di migliore qualità a tutti gli utenti, inclusi quelli che non possiedono o utilizzano un profilo Facebook”.

Grazie all’apertura di Audience Network, che lavora dietro i siti e le app per implementare banner pubblicitari scelti anche in base agli interessi dell’utente, sarà possibile veicolare pubblicità verso tutti gli utenti web, inclusi quelli che non hanno o non usano un profilo sul social network.

Con l’intento di garantire inserzioni pubblicitarie migliori per tutti e più discreta Facebook sottolinea che: “la pubblicità probabilmente è necessaria, ma bisogna assicurarsi che non crei una esperienza negativa per l’utente: questa è la ragione per cui stiamo lavorando sulla creazione di un’esperienza relativa alle inserzioni on-line migliore per tutti, utenti, editori e sviluppatori”.

Rispetto alle centinaia di aziende che al giorno d’oggi offrono su siti web e app inserzioni pubblicitarie basate sugli interessi dell’utente Facebook ribadisce di voler: “offrire alle persone un’esperienza migliore fondata sull’integrità delle inserzioni su Facebook”.

La creatura di Mark Zuckerberg si incarica di controllare le inserzioni in modo che rispettino gli standard di Fb per garantire che sia considerata l’esperienza degli utenti.

“Per esempio, non ammettiamo inserzioni che includono audio senza l’interazione dell’interessato e proibiamo le inserzioni ingannevoli e quelle che promuovono servizi o prodotti non sicuri – si legge in una nota -. Abbiamo anche sviluppato una tecnologia in grado di individuare quando qualcuno clicca su un’inserzione da dispositivo mobile per errore, in modo da evitare che venga reindirizzato a un sito o un’app che non intendeva visitare”.

Facebook annuncia anche di offrire a tutti gli utenti la possibilità di esercitare il controllo sui contenuti promozionali visualizzati, inclusi gli strumenti per scegliere di non vedere più inserzioni basate sugli interessi degli utenti (facebook.com/settings?tab=ads). Le preferenze relative alle inserzioni, inoltre, “ci aiutano a mostrare inserzioni di migliore qualità non solo su Facebook, ma anche su altri siti web – spiegano da Menlo Park – . Gli utenti in possesso di un account possono modificare le impostazioni relative alle inserzioni per visualizzare soltanto quelle basate su interessi specifici, come ad esempio viaggi o spettacolo. A partire da oggi, è possibile scegliere di non visualizzare le inserzioni su siti e app non offerti da Facebook in base alle proprie impostazioni relative alle inserzioni. È possibile impostare tale scelta visitando le impostazioni di Facebook o cliccando sull’icona AdChoices in corrispondenza di una inserzione su Audience Network”.