Alfa Romeo Giulia debutta in tv con Maxus

23 maggio 2016

Da domenica 22 maggio è on air su tutte le emittenti televisive nazionali il primo spot dedicato alla Giulia di Alfa Romeo.   La campagna è il frutto di un brainstorming creativo che ha coinvolto più agenzie. Il coordinamento internazionale e l’adattamento della campagna sui mercati è stato invece gestito da Armando Testa, in qualità di AOR di Alfa Romeo.

Lo spot, pianificato da Maxus, anticipa il primo porte aperte che si terrà il prossimo 28 e 29 maggio in tutti i concessionari esclusivi del Biscione del nostro Paese, e che permetterà a molti italiani di conoscere per la prima volta dal vivo la nuova berlina di segmento ‘D’ di Fiat Chrysler Automobiles.

La nuova comunicazione si concentra sui dettagli estetici della vettura, che racchiude in sé i canoni tipici dell’italianità: senso delle proporzioni, semplicità e cura per la qualità delle superfici. Il risultato complessivo è una linea innovativa ma fedele a una tradizione universalmente apprezzata. La linea della Giulia si basa sull’architettura tecnica: si tratta di una bellezza funzionale, dinamica, volta al raggiungimento delle migliori prestazioni. Ogni dettaglio sottende una tecnologia che posiziona la vettura ai vertici della sua categoria.

Teatro delle riprese, una Milano in grado di regalare scorci quanto mai caratteristici: fascino e bellezza che legano Giulia alla città natale di Alfa Romeo. Un esemplare percorre strade che costeggiano i luoghi simbolo del capoluogo lombardo, dal Duomo alla Scala. Intanto, una voce fuori campo cerca di spiegare perché non ci sia bisogno di un’automobile così bella e ricca di contenuti, progettata e costruita intorno al guidatore, ed elenca le sue caratteristiche peculiari.

Si tratta della linea scolpita dal vento, per ottimizzare dinamica ed efficienza, di un abitacolo pulito ed essenziale, di nuovi motori in alluminio con performance ai vertici della categoria. Provocatoriamente, la stessa voce afferma che la soluzione più semplice sarebbe quella di scegliere una berlina tedesca, e il filmato si conclude con il claim: ‘Non hai bisogno di quest’auto, ed è esattamente per questo che la vuoi’.

Il motivo risiede nei contenuti che vengono elencati come superflui, ma che in realtà rappresentano l’eccellente know-how tecnologico e il migliore spirito creativo del nostro Paese. La Giulia è un prodotto al 100% italiano. Diretto dal regista László Kádár per la casa di produzione Buddy Film, il video è stato realizzato grazie alla preziosa collaborazione del Comune di Milano e del corpo di polizia municipale. (F. Ci.)