Diageo mette in gara il media globale

13 maggio 2016

Diageo starebbe rivedendo il planning e buying su scala mondiale. Il gigante degli alcolici, che fa parte delle 100 aziende con la maggior capitalizzazione nella borsa di Londra, proprietaria di brand come Johnnie Walker, Smirnoff, Guinness e Gordon’s, Unicum, Baileys e Zacapa, non avrebbe confermato i partner media tra cui Carat che gestisce i mercati Usa, Uk, e Italia.

La gara è stata confermata da una dichiarazione del gruppo: “Diageo conferma che sta procedendo a una revisione del media planning e buying  a livello globale. Il Gruppo gestirà il processo di revisione attraverso una lista chiusa di agenzie. Questa gara vuole assicurarci per il futuro le agenzie giuste capaci di affiancarci nel paesaggio frenetico verso i dei media digitali”.

Diageo ha fatto intendere che la scelta di consolidare il media su un singolo network o su un numero minore di agenzie si deciderà con il progredire della gara. Diageo ha recentemente rivisto anche alcuni partner spostando il marchio Johnnie Walker da Bartle Bogle Hegarty ad Anomaly, che lo scorso agosto si è aggiudicata anche la creatività globale del gin Gordon’s. Mentre ad ottobre Mother ha vinto la comunicazione di globale di Baileys. Entrambi i marchi erano stati in precedenza gestiti da Bartle Bogle Hegarty. Diageo ha reso notonel mese di gennaio 2016 che le vendite globali sono aumentate del 1,8% rispetto alla seconda metà del 2015. Diageo investe in comunicazione globale più di 2 miliardi ogni anno.