De Agostini Publishing lancia Wizzyland in edicola, in tv e sul web

12 maggio 2016

Un nuovo ‘magico’ mondo arriva dal prossimo 14 maggio in edicola, in tv e sul web. E’ Wizzyland, progetto editoriale cross mediale di De Agostini Publishing, che vede protagoniste 12 Elfe del Bosco, collezionabili in edicola in confezioni flow pack: ogni bustina contiene una protagonista a sorpresa, un libretto con la sua storia e un braccialetto per ‘trasformare’ ogni bambina in un’Elfa di Wizzyland. Disponibile anche uno sticker album con il test ‘Che Elfa sei?’ e una storia inedita.

Accanto a una massiccia campagna adv di due settimane sui principali canali tv a target bambini, il progetto, rivolto alle bambine dai 4 agli 8 anni, si sviluppa in tv e sul web con Wizzyland Star, primo talent show animato, 12 brevi video cartoon in onda 3 volte al giorno a rotazione per due settimane su Super!, DeA Kids e DeA Junior e pubblicate sul sito web dedicato e sul canale ufficiale di YouTube.

Ogni clip vede protagonista un’Elfa, impegnata in una competizione canora in tv e sul web: a eleggere la migliore saranno le stesse bambine votando su wizzyland.com. Tutti i 12 brani, originali e inediti, saranno disponibili insieme alla sigla ufficiale su Spotify nell’album scaricabile ‘Wizzyland Star’. Wizzyland è un progetto nato dalla creatività tutta italiana di De Agostini Publishing, con la collaborazione di Artea Film per clip video e spot, dell’agenzia Barbablu e di Gian Abrile alla regia. “Con Wizzyland – afferma Alessandro Lenzi, Global Kids Publishing Director di De Agostini Publishing – abbiamo sviluppato un progetto all’insegna di un vero approccio crossmediale. Punto di forza dell’operazione resta la creatività”.

“La business unit Kids Global Publishing nasce in Italia nel corso degli ultimi anni grazie a prodotti di successo, come la linea Magiki per le bambine e quella ‘&co’ per i bambini, capaci di affermarsi nel canale edicola come punti di riferimento per i più piccoli – spiega ancora a Today Pubblicità Italia Lenzi -. A partire dal 2015 il focus diventa più internazionale con lo sbarco dei nostri prodotti in Russia, Germania, Regno Unito, Spagna, Polonia e a breve in molte altre nazioni. Il centro creativo italiano diviene così un punto di riferimento non solo per il mercato locale, ma anche per quelli internazionali”.

Se il 2015 è stato “l’anno di svolta con l’allargamento a un ambito più internazionale e nuovi mercati dove siamo entrati per la prima volta con i nostri prodotti – aggiunge il manager -, il 2016 è un anno dove questo percorso deve essere rafforzato e consolidato, senza dimenticare la costante innovazione in termini di prodotti capaci sia di coprire più mercati o di cogliere grandi tendenze anche a livello locale”. Puntando sempre più sulle sinergie all’interno del gruppo, considerate “fondamentali”, in particolare per un progetto come Wizzyland, “che nasce immediatamente con un respiro più ampio che ha visto coinvolte sia le nostre reti televisive, sia la nostra divisione digitale”, chiude Alessandro Lenzi. (M.Bo.)