Social Media Week punta sulla ‘tecnologia invisibile’ con Doing

11 maggio 2016

Tra i partner TIM, VizEat, TVN Media Group, Ninja Academy, Talent Garden, Assorel, Wi Find, Telesia, Apogeo, Consolato Americano, Consolato Britannico

Tornerà a Milano dal 6 al 10 giugno la Social Media Week, la settimana che esplora l’impatto sociale, culturale ed economico dei social media e delle tecnologie mobili, organizzata per il quarto anno consecutivo dal gruppo Doing, con la collaborazione dei partner TIM, VizEat, TVN Media Group, Ninja Academy, Talent Garden, Assorel, Wi Find, Telesia, Consolato Americano, Consolato Britannico.

Il format sarà pieno di novità, a partire dalla nuova location, il BASE, nel cuore del distretto Tortona, e dal tema, ‘La tecnologia invisibile. Design, Behaviour, Data: cosa c’è dietro il mobile e i social media?’, leitmotiv degli oltre 50 eventi in programma che vedrà esperti locali e ospiti internazionali (tra cui Kei Shimada, direttore globale di innovazione e business development di Dentsu Tokyo e Geert Lovink, saggista e teorico delle culture della rete) confrontarsi sul design che si traduce in user experience, su come la tecnologia modella i comportamenti delle persone trasformandone il modo di interagire-consumare-comunicare, e su come i dati, oggi considerati il nuovo petrolio dell’economia non solo digitale, possono essere effettivamente utilizzati per creare più valore per organizzazioni e utenti.

“Rendere semplice ciò che è complesso. Questo è il ruolo delle tecnologie digitali di successo che stanno cambiando le nostre vite – afferma Marco Massarotto, partner di Doing -. Mostrare la complessità dietro l’apparente semplicità è l’obiettivo di questa edizione della SMW Milan”.

“Dagli algoritmi che ci suggeriscono quale musica ascoltare ai servizi on-demand che cambiano il rapporto tra azienda e utente, dalle nuove piattaforme di social media che creano nuovi modi di comunicare alla creazione di esperienze digitali che aprono le porte a nuovi attori per trasformare i mercati locali e globali”, spiega Gianfranco Chicco, direttore editoriale della SMW.

“TIM, che della vita digitale è vero abilitatore, è da sempre attenta all’ascolto e ai comportamenti del web e ha negli anni avviato progetti dedicati all’analisi della rete e dei data intelligence, argomenti che saranno protagonisti alla SMW”, commenta Ivan Dompé, direttore Institutional Communication del Gruppo Telecom Italia.

La serata inaugurale sarà lunedì 6 giugno con un keynote d’eccezione, mentre i giorni successivi  seguiranno una tematizzazione verticale: il martedì Data, il mercoledì Behaviour, il giovedì Design. In contemporanea, la Social Media Week Food&Wine a cura di Paola Sucato, una sezione del programma dedicata ai temi del cibo e del vino, con appuntamenti speciali con le social dinner organizzate da VizEat, la piattaforma di social eating che promette di rivoluzionare il modo di viaggiare e di concepire la tavola.

Un occhio di riguardo alla formazione grazie ad Apogeo, content partner di SMW Milan 2016: la collaborazione si concretizza nell’organizzazione di cinque workshop che avranno come relatori professionisti già autori della casa editrice di manuali sui temi del web marketing e dei social media. I workshop Apogeo diventano quindi parte integrante del programma Social Media Week Milan, a numero chiuso e gli unici a pagamento. Grazie ad Apogeo ‘La tecnologia invisibile’,  diventa anche un libro che sarà distribuito gratuitamente durante l’evento ai partecipanti della SMW, previa registrazione. Per informazioni: socialmediaweek.org/milan.