Mediaset, crescono i ricavi a 786,1 milioni di euro. Raccolta adv a 498,1 milioni

11 maggio 2016

PIER SILVIO BERLUSCONI

Il Cda di Mediaset, riunitosi ieri sotto la presidenza di Fedele Confalonieri, ha approvato il resoconto intermedio di gestione del primo trimestre 2016. Come spiega la nota diffusa dal Biscione “per offrire inoltre una fotografia reale e aggiornata delle attività 2016 del gruppo, a seguito degli accordi sottoscritti tra Mediaset e Vivendi in data 8 aprile 2016 viene evidenziato separatamente, sia nei risultati del trimestre sia in quelli del periodo comparativo, il contributo generato dalle attività destinate a uscire dal perimetro di consolidamento entro la fine del terzo trimestre dell’esercizio in corso”.

L’andamento del gruppo nel primo trimestre 2016 evidenzia risultati migliori rispetto ai primi tre mesi dell’esercizio 2015, con una crescita che riguarda ricavi, Ebit e utile netto. I ricavi netti ammontano a 786,1 milioni di euro in aumento di 67,6  milioni di euro (718,5 milioni del primo trimestre 2015). In particolare, i ricavi in Italia sono stati pari a 556,0 milioni di euro (498,2 milioni di euro nel 2015). In Spagna i ricavi ammontano a 230,7 milioni di euro (220,7 milioni del 2015). Positivo in entrambi i Paesi l’andamento della raccolta pubblicitaria. In Spagna, dove la ripresa economica è sempre più decisa, i ricavi pubblicitari televisivi lordi si sono attestati a 222,2 milioni di euro (216,5 milioni dell’esercizio precedente). In Italia hanno raggiunto i 498,1 milioni di euro (484,6 milioni di euro dei primi tre mesi 2015). La nota sottolinea che “al 31 marzo 2016 la raccolta Mediaset in Italia registra segno positivo da 11 mesi consecutivi”.

L’Ebit è positivo per 105,4 milioni di euro  e in Italia è pari a 39,9 milioni di euro. L’utile delle attività in continuità è pari a 38,6 milioni di euro rispetto alla perdita di 0,1 milioni di euro registrata nel primo trimestre 2015 (+38,7 milioni di euro). Per quanto riguarda gli ascolti tv, nei primi tre mesi 2016 le reti Mediaset confermano una netta leadership sul target commerciale sia in Italia sia in Spagna. Nel nostro Paese, Mediaset è leader sul target commerciale 15-64 anni con il 34,1% di share nelle 24 ore.

Canale 5 è la rete italiana più vista nel target commerciale sia in prima serata (17,1%) sia nelle 24 ore (16,6%). In Spagna, le reti televisive Mediaset España mantengono la leadership assoluta nelle 24 ore con il 29,4% di share. Telecinco si conferma rete spagnola più vista nel totale giornata (14,4%) e in prima serata (14,8%). Al termine dei primi 4 mesi 2016 l’andamento della raccolta pubblicitaria in Italia ha fatto registrare un aumento del 4,7% che rafforza e consolida il trend di crescita registrato nei primi tre mesi.

“Sulla base di tali risultati e in presenza di condizioni generali e di mercato progressivamente più stabili, l’andamento dei ricavi pubblicitari del gruppo nella prima parte dell’anno si dovrebbe pertanto mantenere positivo – prosegue la nota -. Nella seconda parte dell’esercizio, i risultati del gruppo rifletteranno anche gli effetti derivanti dalle variazioni del perimetro di consolidamento connessi a due diverse operazioni. Da un lato, il perfezionamento dell’accordo con Vivendi che, subordinatamente alle necessarie autorizzazioni, dovrebbe avvenire entro la fine del terzo trimestre. Dall’altro, il consolidamento e l’avvio dell’integrazione delle attività radiofoniche del Gruppo Finelco a seguito dell’esercizio dei diritti di conversione delle azioni senza diritto voto”.