Tra arte e responsabilità d’impresa, Ricoh premia i giovani artisti

10 maggio 2016

I vincitori della sesta edizione

 

 

Sono Kalina Aleksandrova Danailova (vincitore assoluto), Patrizia Calegari (sezione Fotografia/Digital Art/ Video Art), Micaela Laura Rosella Calliero  (Scultura/Installazione) e Paolo Romani (Grafica/Pittura/Disegno) i vincitori del Ricoh, Premio italiano che lega business community, responsabilità sociale d’impresa e giovane contemporary art. A scegliere i vincitori è stata una giuria presieduta da Giacinto Di Pietrantonio, critico internazionale di contemporary art, e composta da: Davide Oriani, ad di Ricoh Italia, Mirko Bianchi, Past president di Ricoh Italia, Mario Maiocchi, ad di Mondadori Retail, Rino Moffa, editore, amministratore unico di Tvn, Antonello Arena, artista, Michela Palestra, Consigliera Delegata ai Servizi di rete ai Comuni per i sistemi turistico-culturali e bibliotecari – Parco Agricolo Sud Milano, Sergio Sannino, assessore alla cultura del Comune di Vimodrone. I 20 (su oltre 500 domande d’iscrizione, arrivate anche grazie alla collaborazione con le principali Accademie e Scuole d’arte italiane e selezionati da Art Relation di Milo Goj, dalla prima edizione accanto a Ricoh Italia nell’organizzazione del Premio), sono stati protagonisti di una mostra dal 17 al 26 marzo scorsi presso lo Spazio Oberdan di Milano. Le opere sono state poi esposte venerdì 6 maggio, presso lo Spazio eventi di Mondadori Megastore Duomo, a Milano, in occasione della premiazione. Le quattro vincitrici sono state acquistate da Ricoh Italia e vanno ad arricchire la collezione aziendale, giunta a 24 pezzi, presso la sede di Vimodrone. (Nella foto, la giuria e i premiati)