Criteo, fatturato a 401 milioni di dollari nel 1° trimestre

5 maggio 2016

Criteo (NASDAQ: CRTO), azienda tecnologica specializzata in performance marketing, nel primo primo trimestre conclusosi il 31 marzo 2016 ha registrato un aumento di fatturato del 36% (o 39% a valuta costante) per un totale di 401 milioni di dollari. Il fatturato, esclusi i costi del traffico di acquisizione, o il fatturato ex-TAC, è cresciuto del 37% (o 41% a valuta costante) a 162 milioni di dollari o il 40,5% del fatturato. L’utile netto è aumentato del 36% a 19 milioni di dollari.

A trainare il business di Criteo è soprattutto il mobile, pietra miliare per l’azienda, che nel primo trimestre dell’anno ha generato oltre il 50% del business del Gruppo. I clienti esistenti alla fine del primo trimestre 2015 hanno generato il 21% in più di fatturato ex-TAC a valuta costante nel Q1 2016.

Criteo ha acquisito 760 clienti in più nel primo trimestre, il risultato trimestrale più grande nella storia di Criteo, mantenendo la fidelizzazione del cliente al 90%. Gli utenti abbinati attraverso la soluzione Universal Match hanno generato il 40% del fatturato ex-TAC nel primo trimestre, riflettendo la crescente adozione della soluzione Criteo e l’alto valore degli utenti.

Criteo ha acquisito molti nuovi clienti tramite Facebook grazie all’integrazione con dynamic product ads nel primo trimestre. Oggi quasi 5.000 inserzionisti sono live su DPA su mobile e desktop.