Ilaria Dallatana: “Musica e giovani nell’autunno di Rai 2”

4 maggio 2016

Ilaria Dallatana

Su Rai 2, rete delle Olimpiadi: “Ci aspettiamo grandi ascolti. Saranno giorni interamente dedicati all’evento”. In preparazione un programma sul tema del bullismo in 4 puntate in seconda serata

di Serena Poerio


È un pubblico “giovane rispetto alla media del prime time, distribuito  geograficamente su tutta l’Italia e rappresentativo di un certo livello di istruzione” quello raggiunto dalla quarta edizione di The Voice of Italy e descritto nelle parole di Ilaria Dallatana, direttore di Rai 2 intervenuta ieri durante la conferenza di  presentazione del primo dei quattro live del programma, in onda oggi e ogni mercoledì in prima serata sulla seconda rete Rai.

“Siamo molto soddisfatti degli ascolti – ha dichiarato il direttore – , che hanno tenuto bene anche in serate di contro programmazione  forte”. Il programma, i cui coach sono Raffaella Carrà, Dolcenera, Max Pezzali e Emis Killa è giunto alle battute conclusive: sono 16 finalisti (tra questi un duetto e un trio, ndr), 4 per ogni team, a gareggiare per il contratto di esclusiva discografica con Universal Music Italia.

“Ho lavorato su questo genere – ha dichiarato il direttore di Rai2 – e so che quando si mette insieme la giuria si decide un punto chiave. In questo caso si è arrivati a un’alchimia tra i 4 coach, che non è basata sul contrasto, ma su una chimica che ha avuto come effetto una buona narrazione”.

Sulla possibilità che The Voice of Italy possa lasciare il canale a partire dal prossimo anno, Dallatana ha affermato: “In questo momento stiamo lavorando in tempi record al palinsesto autunnale. Il talent musicale è uno dei generi caratterizzanti la rete, lo è stato nel passato e lo sarà nel futuro”.

Proprio la musica sarà una delle aree tematiche che il direttore ha individuato per il prossimo autunno, oltre a quella dei giovani. Proprio in riferimento a questi, Dallatana ha svelato: “Ci sono due progetti su cui stiamo lavorando: un programma sul tema del bullismo molto efficace e molto diretto che andrà in onda in 4 puntate in seconda serata, un altro più leggero, divertente e  colorato”.

Tra conferme e novità nella prossima programmazione, il direttore ha segnalato la ripartenza a settembre di Stasera tutto è possibile, che quest’anno si svilupperà nel corso di 8 puntate. Andrà in onda in autunno anche Pechino Express, mentre è ancora in fase di valutazione il ritorno de Il più grande pasticcere: “Sicuramente – ha precisato Dallatana – non è previsto in autunno”. Boss in incognito ripartirà a inizio 2017, mentre occorrerà aspettare la primavera dell’anno prossimo per Made in Sud.

Per Quelli che il calcio è confermato Nicola Savino, mentre rientra nei “desiderata” la Gialappa’s. Non sarà riproposto in palinsesto il reality show Monte Bianco, mentre tra i titoli storici continua a funzionare I fatti vostri, “che intercetta il pubblico che c’è in quella  determinata fascia oraria” ha precisato il direttore. Rai 2 sarà la rete delle Olimpiadi per 3 settimane a partire dal 5 agosto: “Ci aspettiamo grandi ascolti – ha dichiarato Dallatana – Saranno giorni interamente dedicati alla manifestazione”.

Per quanto riguarda l’indicazione del direttore generale Rai Antonio Campo Dall’Orto di implementare il rapporto tra tv e social, il direttore di Rai 2 ha commentato: “Bisogna partire da programmi che abbiano appeal anche sul digitale. Occorre riconoscere le idee che sappiano andare oltre alla televisione. La Rai si sta muovendo con una ristrutturazione di tutta l’area digital che fa capo a Gian Paolo Tagliavia che consentirà di avere uno strumento che possa permettere un dialogo sul doppio binario della tv e del digitale”.