E3 e Mai Tai curano la presenza di Schroders al Salone del Risparmio

22 aprile 2016

In occasione del Salone del Risparmio (Milano, 6-8 aprile), E3, agenzia acquisita a luglio 2015 dal Gruppo DigiTouch, che è quotato sul mercato AIM Italia da marzo 2015, ha supportato Schroders, player nel settore degli investimenti, con alle spalle una storia di oltre 200 anni e una grande apertura all’innovazione, nella realizzazione di un progetto di unconventional communication, cross digital e ambient, di forte impatto visivo ed elevato coinvolgimento del pubblico, risultato di una stretta collaborazione con il cliente.

E3 ha curato lo sviluppo della strategia di engagement e la sua promozione online su Twitter. Grazie al coinvolgimento del proprio partner di fiducia Mai Tai, agenzia specializzata nella pianificazione di attività di comunicazione non convenzionale, E3 ha presentato a Schroders una proposta disruptive di allestimento dello stand. Il punto di partenza è stato il binomio esperienza-innovazione che connota il brand, rappresentato da un visual con statue dalle fattezze classiche abbinate a elementi tecnologici.

Su questa base Mai Tai ha ideato il concept dello stand espositivo: un’architettura che richiamava un tempio greco realizzato con materiali innovativi, agili e leggeri, con l’obiettivo di evocare l’idea di solidità, trasparenza e propensione alle novità. Le stesse hostess vestivano abiti in linea con la metafora, seppur contemporanei. L’approccio cliente-centrico di Schroders è stato sottolineato dall’esperienza che ha coinvolto gli ospiti in visita allo stand: salendo su una pedana e mettendosi in posa a mo’ di statua, i visitatori sono stati sottoposti a un body scan 3D, eseguito da un tecnico specializzato che trasferiva il modello in 3D della persona su un monitor digitale, mostrandoglielo al momento dell’acquisizione.

Questo a fronte della compilazione di alcuni dati personali tramite un modulo online e la stesura di una breve frase che convincesse Schroders ad accogliere la propria ‘statua’ tra quelle del proprio Pantheon. Solo gli autori delle frasi più originali potranno infatti avere l’occasione di stringere il proprio Mini Me tra le mani. Il modulo per la registrazione è stato ospitato sulla pagina web dedicata all’iniziativa (www.schroderspantheon.it), alla quale puntava la campagna advertising pianificata da E3 su Twitter per promuovere l’iniziativa anche nei giorni precedenti all’evento. Nello stand è stato previsto un ledwall con la trasmissione di un video esplicativo dell’iniziativa, con una declinazione animata della pagina web www.schroderspantheon.it.

“Un progetto di promozione del brand che spazia dalla sfera digital a quella ambient e che ci permette così di mostrare l’efficacia di un approccio strategico e integrato alla comunicazione”, afferma Fabio Racchini, co-Founder di E3.