Armando Testa con Esselunga per la Banca del Latte Umano Donato

11 aprile 2016

Alla Clinica Mangiagalli di Milano nasce ‘Nutrici’, la Banca del Latte Umano Donato: il servizio, inaugurato venerdì 8 aprile, aiuterà i piccoli nati prematuri – le cui mamme non hanno ancora potuto produrre il latte – grazie al latte donato da altre mamme. ‘Nutrici’ è stata realizzata con il contributo di Esselunga e dei suoi clienti che, attraverso una campagna di sensibilizzazione da ottobre 2014 a ottobre 2015, ha coinvolto tutti i negozi del gruppo e ha permesso a Esselunga di donare 696.440 euro a favore della costruzione della Banca del Latte.

‘Nutrici’ affiancherà la Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico di Milano, che è la più grande d’Italia e tra le prime quattro più importanti d’Europa: ogni anno gestisce, infatti, la nascita e le cure per circa 1.000 neonati con problemi, di cui 150 bimbi prematuri sotto 1,5 kg di peso. La campagna pubblicitaria a sostegno dell’iniziativa è stata ideata dall’agenzia Armando Testa ed è on air da alcuni giorni su stampa quotidiana e periodica.

‘Quello che avete donato è vita’ è il messaggio che sottolinea, insieme a una immagine dolce e coinvolgente di un neonato dentro a una ‘protettiva’ goccia di latte, come l’iniziativa sia fondamentale per i tanti bambini prematuri che nascono ogni anno in Italia.

La campagna è stata ideata, sotto la direzione creativa esecutiva di Michele Mariani, da Federico Bonenti (copy) e da Barbara Ghiotti (art). Il team dell’agenzia ha collaborato con la Direzione Comunicazione di Esselunga guidata da William Willinghton.

La pianificazione è a cura di Media Italia. Il naming, il marchio e il progetto di comunicazione del libretto informativo, del diario, dei manifesti e del sito internet di ‘Nutrici’ sono invece stati ideati dai giovani creativi del Master Laboratoriominiera di Poli.design, Consorzio del Politecnico di Milano e dagli studenti della Scuola del Design del Politecnico di Milano, sotto la direzione creativa di Luis Ciccognani, Chiara Attieri e Paola Mirai. Il progetto è accompagnato dalla canzone ‘Mamme di Latte’, scritta e cantata da Giacomo Crott. (C.C.)