Connexia, ieri il Branday. Paolo D’Ammassa: “Oggi paga l’integrazione delle competenze”

7 aprile 2016

paolo d'ammassa

Si è tenuto ieri a Milano negli uffici della sede milanese il Branday Connexia, dedicato alle collezioni 2016-2017 di alcuni brand (2 del settore Automotive, 8 del Beauty-Healthcare, 4 del Fashion, 6 del Food & Beverage, 2 dell’Home Design, 2 del Music, 2 dello Sport, 5 del Tech Mobile e 4 del settore Viaggi, tra cui Yamaha, Bosch, Cucina Barilla, Consorzio Prosciutto S. Daniele, Homedics, The House of Marley, Daikin, Eurosport, Venere.com, Royal Caribbean) “che comunque non rappresentano il totale del nostro portfolio clienti – ha dichiarato a Today Pubblicità Italia il ceo di Connexia Paolo D’Ammassa -. E’ un appuntamento nato tanti anni fa come open day per il Fashion e lo Sportsware che negli anni si è esteso. Nonostante la trasformazione della comunicazione sui canali social e digitali, il touch point fisico ha ancora valore perché raccontiamo vis à vis a giornalisti, blogger e influencer il mondo dei prodotti anche attraverso test e storytelling”.

Con un posizionamento di ‘Digital Experience Agency’, Connexia ha l’obiettivo di sviluppare relazioni solide con i clienti per aiutarli a raggiungere e superare gli obiettivi di business attraverso le 8 Service Line (Consumer Insight, Digital Transformation, Stategy, Creativity, Content Marketing, Influencers & Media, Experiences & Live Events, Measurement & Optimization, Digital Solution).

“Connexia unisce strategia, orientamento e risultati. Oggi paga l’orientamento dei risultati di business e, in un mondo sempre più complesso, paga l’integrazione delle competenze, mettendo insieme data scientist, strategist, creativi, account esperti di influencer – ha aggiunto il ceo -. L’anno è iniziato bene con il new business di Venere.com e di Jusp. Le stime per il 2016 sono di una crescita in doppia cifra (il fatturato 2015 ha raggiunto i 7,5 milioni di euro, vedi notizia). L’agenzia sta partecipando a un paio di gare di btl digital nei comparti auto motive e pharma. Il dato è fondamentale e si sta avvicinando alle relazioni e noi abbiamo un vantaggio competitivo grazie al legame con Doxa”.

Centro d’eccellenza per l’analisi delle conversazioni real time e dei Kpi è il Social Command Center, lanciato a marzo e “nato a supporto delle attività di comunicazione che non può più prescindere dalla misurazione e dalla valutazione analitica dei dati”, ha concluso Massimiliano Trisolino, chief strategy officer di Connexia. (V.Z.)