Corriere della Sera punta sul ‘good food’ con la quarta edizione di Cibo a Regola d’Arte

9 marzo 2016

Raimondo Zanaboni

Per il Canale Cucina di Corriere.it numeri in crescita: 4 milioni di pagine viste al mese e 1 milione di browser unici, con un incremento delle pagine viste del 91% dal 2015 a oggi

di Claudia Cassino

Torna Cibo a Regola d’Arte, la kermesse sul buon cibo organizzata dal Corriere della Sera con la partnership istituzionale di Regione Lombardia. L’evento dedicato al tema del ‘good food’ si svolgerà all’UniCredit Pavilion di Milano l’11, il 12 e il 13 marzo. Al centro della tre giorni, a cura di Angela Frenda, food editor del Corriere della Sera, un dibattito ricco articolato in masterclass, show cooking, incontri, wine experience, laboratori per adulti e bambini.

“L’edizione del 2016 sarà ancora più ricca e coinvolgerà ancora più protagonisti e mondi diversi. Crediamo molto nel proseguire il racconto che trova spazio sulle pagine del giornale e sul sito creando incontri con i nostri lettori, come abbiamo fatto per esempio con successo a Expo con #CasaCorriere”, ha sottolineato la vicedirettrice del quotidiano, Barbara Stefanelli, sfoderando i numeri positivi registrati dal canale Cucina del sito Corriere.it: 6.000 ricette, 4 milioni di pagine viste al mese, 1 milione di browser unici e 1 milione di streaming all’anno, con un incremento delle pagine viste del 91% dal 2015 a oggi.

“La web serie ‘Racconti di cucina’ è diventata un piccolo fenomeno e l’omonimo libro edito da Rizzoli ha venduto 15 mila copie, una cifra non da poco per l’editoria libraria”, ha aggiunto Stefanelli. Numerosi gli chef che parteciperanno a Cibo a Regola d’Arte, tra questi Andrea Berton, Gualtiero Marchesi, Davide Oldani, Niko Romito, Nadia Santini e Yoji Tokuyoshi. Tanti anche i personaggi, gli scrittori, i registi e i giornalisti protagonisti di un racconto trasversale sul cibo: da Teresa Mannino, che aprirà la kermesse con Angela Frenda venerdì 11 marzo alle 18, a Deborah Compagnoni, da Gabriele Salvatores a Gian Antonio Stella.

Il format dell’evento è realizzato dalla divisione Live di NuMix Agency, la Consumer Engagement Agency di Rcs specializzata in soluzioni integrate di marketing. L’evento vede la partecipazione di brand e aziende che hanno scelto di raccontarsi e condividerne la filosofia.

“Cibo a Regola d’Arte è arrivato alla sua quarta edizione. È un format di successo e un efficace progetto di comunicazione integrata per i brand delle aziende in grado di raggiungere un’audience molto ampia, che parte dal Sistema Corriere e arriva all’interazione diretta con il pubblico presente alla manifestazione”, ha commentato Raimondo Zanaboni, direttore generale di Rcs Communication Solutions.

“Le aziende partner quest’anno hanno giocato un ruolo di primo piano, partecipando come parte attiva nella costruzione degli appuntamenti e delle iniziative presenti nel palinsesto”.

Oltre a Regione Lombardia e InLombardia, partner istituzionali della manifestazione, l’evento vedrà il coinvolgimento dei seguenti brand: Ferrarelle, Illy, Alce Nero, Tim, DOMENIS1898, Formaggi dalla Svizzera, Birrificio Angelo Poretti, Regione Campania, Ilve, Gruppo Zwilling. Inoltre, Canale Nove lancerà proprio durante Cibo a Regola d’Arte la nuova edizione di Cucine da incubo con Antonino Cannavacciuolo che, dal 27 marzo, sarà in onda per la prima volta sul canale del Gruppo Discovery Italia. Per tutte le informazioni sull’evento: ciboaregoladarte.corriere.it.

Il 3 aprile la Gazzetta si tinge di verde per i 120 anni

Dopo un primo bimestre positivo per la raccolta pubblicitaria del Gruppo, con un gennaio in crescita del 5% e febbraio in progressione, la “visibilità è ancora scarsa da marzo in avanti. È difficile fare previsioni, il mercato è in attesa”, spiega Zanaboni a margine della presentazione di Cibo a Regola d’Arte.

Gazzetta_dello_Sport_N_1Per quanto riguarda, invece, le prossime iniziative che coinvolgeranno le testate di Rcs MediaGroup il quadro è molto più nitido. Si comincia il 3 aprile con i festeggiamenti per i 120 anni della Gazzetta dello Sport che, per l’occasione, avrà una tiratura speciale di un milione di copie: per quel giorno, inoltre, il quotidiano sportivo abbandonerà il suo tradizionale colore rosa e si tingerà di verde, in onore della prima edizione della Gazzetta (Il Ciclista e la Tripletta) che sarà allegata al giornale.

Il week-end successivo, quello del 9-10 aprile, la Darsena di Milano ospiterà gare ed eventi per festeggiare la ricorrenza, mentre a livello editoriale il quotidiano lancerà una sorta di contest per scegliere gli sportivi più importanti degli ultimi 120 anni.

“Con gli Europei di calcio e le Olimpiadi, il 2016 sarà un anno significativo per la Gazzetta e non solo”, aggiunge Zanaboni. Sempre in aprile, sarà la volta dell’evento The Art of Living durante il Salone del Mobile, seguito dal nuovo progetto editoriale del Corriere della Sera ‘Il Bello dell’Italia’: una serie di inchieste, una piattaforma digitale ed eventi itineranti per raccontare il territorio da aprile a ottobre.