stv DDB, Emanuele Saffirio esce: “Voglio una nuova causa per cui combattere”

7 marzo 2016

Il manager lascia dall’1 maggio. “Mi rilancio professionalmente in una dimensione anche internazionale”

Emanuele Saffirio, amministratore delegato di stv DDB, ha annunciato con un comunicato stampa diffuso lo scorso venerdì 4 marzo la propria intenzione di lasciare, a partire dall’1 maggio, la società da lui fondata insieme ad Aurelio Tortelli e Francesco Vigoriti. “Sono stati dodici anni entusiasmanti, sicuramente i migliori della mia carriera professionale – ha dichiarato Saffirio -. Siamo partiti in 7 nel 2004 e dopo pochi anni ci siamo trovati a gestire una delle principali agenzie italiane, con clienti come Fiat, Intesa Sanpaolo, Coca-Cola, Telecom e molti altri. Un percorso sicuramente non comune in questi anni in Italia, che ci ha portato a riscuotere l’interesse di tutte le holding di comunicazione internazionali, fino all’accordo con Omnicom/DDB nel 2011 (che ha portato in portfolio il cliente Volkswagen, ndr). Dopo 5 anni da amministratore delegato di stv DDB, e il completamento di un processo di turnaround che ha portato il nostro gruppo in Italia a livelli di redditività straordinari, sento di aver bisogno di una nuova sfida”.

Contattato da Today Pubblicità Italia, il manager ha proseguito: “Lascio un’agenzia in salute. Il 2015 si è chiuso con un importante segno più e il 2016 è partito discretamente: non ne ho mai fatto una questione di numeri, mi piace che la gente valuti la nostra agenzia dai lavori che abbiamo realizzato. Questa ‘battaglia’ la considero vinta e chiudo questa pagina. Ora voglio una nuova causa per cui combattere, affrontare altre difficoltà rilanciandomi professionalmente in una dimensione che potrebbe essere anche internazionale o anche pensare a una sigla mia. Non è mai facile decidere di lasciare l’agenzia che hai contribuito a costruire, ma il fatto che i miei soci abbiano manifestato la volontà di continuare il percorso intrapreso insieme, mi ha dato la tranquillità necessaria per farlo”.

Francesco Vigoriti, continuerà infatti nel proprio ruolo di amministratore delegato, affiancato da Aurelio Tortelli nel ruolo di presidente oltre che di direttore creativo. “Rispettiamo ovviamente la decisione di Emanuele – commentano Tortelli e Vigoriti -, con il quale i rapporti sono e resteranno quelli di sempre, cementati da un’amicizia che va ben oltre il rapporto lavorativo. Per quanto ci riguarda, noi e l’agenzia abbiamo tutta l’energia necessaria per guardare con grande ottimismo al futuro. Possiamo contare in ogni settore su team di ottimi professionisti, recentemente rinforzati dall’ingresso di nuovi talenti. Il parco clienti è solido, grazie anche alle importanti acquisizioni degli ultimi mesi. Insomma, ci sono tutti gli ingredienti necessari per affrontare nuove sfide e trasformare un momento di importante cambiamento in un’opportunità”.

Valeria Zonca