Poste Italiane, al via la gara atl in due lotti. Sul piatto quasi 30 milioni di euro

28 gennaio 2016

di Laura Buraschi


È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il bando relativo all’istituzione di un accordo quadro per servizi pubblicitari above the line per Poste Italiane e Società del Gruppo Poste Italiane, suddivisa in 2 lotti non cumulabili tra loro.

La durata dell’accordo sarà di 36 mesi, per un valore complessivo stimato pari a 29,3 milioni di euro. Il primo lotto riguarda i servizi finanziari e risparmio postale e prevede l’elaborazione della strategia di comunicazione e creativa “per le campagne/materiali ATL – ideazione, realizzazione e gestione delle campagne di prodotti servizi, sia retail che business sui media classici e new media”. Il valore è di 16 milioni di euro.

Il secondo lotto, da 13, 3 milioni di euro, si riferisce ad altri servizi e all’istituzionale di Gruppo Poste Italiane. Sono ammessi raggruppamenti temporanei di imprese. Il bando, il CSO e il contratto di registrazione al portale www.posteprocurement.it sono scaricabili liberamente dal sito www.poste.it e dal sito www.posteprocurement.it (area ‘Bandi ed Avvisi’).

Il bando specifica le richieste per la capacità economica e finanziaria e per la capacità tecnica. È necessaria una sede operativa a Roma e il criterio di aggiudicazione sarà quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il termine per il ricevimento delle offerte o delle domande di partecipazione è fissato alle ore 13 dell’8 marzo.

Attualmente in partner di riferimento di Poste Italiane sono McCann, che ha curato lo scorso anno la campagna per la quotazione in borsa e che si era aggiudicata nella gara di tre anni fa l’incarico relativo alla comunicazione istituzionale del Gruppo, e Young & Rubicam, vincitrice nel 2012 del pitch per Banco Poste.

Il bando non si riguarda invece il media che sarebbe invece confermato a Carat fino a giugno 2016 (vedi notizia).