Subito, 20.000 interazioni su Twitter dell’hashtag #nuovipropositi

25 gennaio 2016

Subito ha concluso la prima campagna su Twitter #nuovipropositi, una digital activation che fa leva sul trend di inizio anno secondo cui gli italiani fanno buoni propositi e mostra come con Subito sia semplice trasformare i buoni propositi in nuovi progetti. Dal 4 gennaio Subito ha lanciato su Twitter questa campagna, realizzata da Publicis Italia, chiedendo alle persone quali fossero i loro buoni propositi per il 2016.

Dopo aver analizzato i trend per quindici giorni e monitorato gli hashtag che rimandavano al tema dei buoni propositi, Subito ha iniziato a rispondere ai Tweet delle persone con un annuncio geolocalizzato di un oggetto acquistabile sulla piattaforma che rispondesse al loro desiderio, facendo vedere come qualcosa di usato potesse contribuire a realizzare un nuovo progetto. In una sola settimana di attività l’engagement ‘spontaneo’ ha coinvolto anche tweetstar come le foodblogger Sonia Peronaci e Sandra Salerno, il comico Fran Altomare, lo chef televisivo Riccardo di Bake Off o Monica dell’ironico blog Mailastessa, e generato oltre 20.000 interazioni su Twitter tra like, retweet e mention dell’hashtag #nuovipropositi.

La campagna si è conclusa infine con un RAK (Random Act of Kindness) nei confronti di una ragazza il cui Tweet era legato al desiderio di avere una chitarra e di iniziare a prendere lezioni per diventare una rockstar. Subito ha scelto di trasformare in realtà la progettualità espressa da Valentina, regalandole la chitarra acustica dell’annuncio con cui aveva risposto al suo Tweet e facendogliela consegnare da un maestro di musica della sua città con il quale potesse iniziare a prendere lezioni, trasferendo così la campagna dall’online alla vita reale.

Questo progetto si è concluso attraverso un tweet che rimanda al video della consegna della chitarra e alla prima lezione. Hanno lavorato per l’agenzia i direttori creativi esecutivi Bruno Bertelli e Cristiana Boccassini, i direttori creativi associati Bruno Vohwinkel e Aureliano Fontana, i direttori creativi associati digitali Martino Lapini e Azeglio Bozzardi, il copywriter Emanuele Viora, l’art director Francesco Epifani. La casa di produzione è D.E.A. Production.