Il gruppo BWS lancia FeelRouge Worldwide Shows per gli eventi corporate e incentive

21 gennaio 2016

Carolina Dotti e Valentina Saluzzi

di Laura Buraschi


Cresce la famiglia di Balich Worldwide Shows: è nata infatti il primo gennaio ed è stata presentata ieri ufficialmente la nuova società FeelRouge Worldwide Shows, che si inserisce nel settore degli eventi corporate e incentive. BWS ne è socia al 51%, mentre il restante 49% è diviso tra le due socie Valentina Saluzzi e Carolina Dotti, rispettivamente vice president e ceo.

Il presidente è invece Simone Merico, già vicepresidente, managing director e direttore business BWS, che spiega: “Il mercato eventi corporate e incentive è una realtà e all’interno della nostra strategia di crescita è un tassello che va a completare la nostra offerta. Questo però deve passare attraverso il talento e quindi per noi la scelta di lavorare con Valentina e Carolina è stata fondamentale”.

Saluzzi e Dotti lavorano insieme dal 2003, inizialmente in CMG, poi hanno creato insieme la DPR & Associati nel 2006, confluita nel 2012 in Input Group. Nel 2013 sono poi entrate in Egg Events, prima di approdare alla nuova esperienza. FWS va ad affiancarsi a Punk for Business, società del gruppo BWS che in due anni si è imposta nel brand entertainment e nell’organizzazione di eventi musicali.

“Aprire una nuova agenzia di eventi corporate è una balla sfida – sottolinea Saluzzi – in un mercato ricco di player ad alto livello come quello italiano. Pensiamo che FeelRouge abbia tutte le carte in regola per crescere grazie sia al nutrito gruppo di clienti che ripongono fiducia in noi, sia allo scambio e integrazione con BWS”.

“Con BWS e Punk for Business lavoreremo in un’ottica di contaminazione – aggiunge Dotti -. Confidiamo di sviluppare dei progetti insieme perché facciamo lo stesso mestiere ma con pubblici diversi”. Tra i primi progetti a partire, tra marzo e aprile prenderà il via un importante road show per un gruppo del settore bancario-assicurativo.

“L’obiettivo di posizionamento di FWS – aggiunge Merico – è quello di strutturare un’azienda medio-grande, con un fatturato da qui a cinque anni tra i 7 e i 15 milioni di euro l’anno”.

Nel frattempo, per Balich Worldwide Shows il 2015 si è chiuso con una crescita “a doppia cifra” e le previsioni per il 2016 non possono che essere positive, sia grazie alla nuova società, sia per i progetti in partenza.

Tra questi, un evento importante negli Emirati Arabi ancora top secret. Mentre appare ancora incerta la destinazione dell’Albero della Vita, ideato da Marco Balich, e del Padiglione Italia, di cui BWS ha curato al direzione artistica, una nuova prospettiva si apre per il gruppo: “Stiamo lavorando sulla costruzione di un format di proprietà nostra, sarà uno show permanente B2C” aggiunge Merico.

Assente per impegni in Brasile, dove ricopre il ruolo di executive producer delle cerimonie delle prossime Olimpiadi, il presidente di BWS Marco Balich, ha concluso in una nota: “Il nostro gruppo si contraddistingue per le persone di grande talento e ambizione che coinvolge e sono convinto che insieme a Valentina e Carolina, donne di rare qualità umane e professionale, la nostra crescita continua e si rafforza ulteriormente”.