Il Corriere della Sera lancia C+ con Tbwa\Italia e DigitasLBi

20 gennaio 2016

Il 27 gennaio si aprirà ufficialmente un nuovo corso per il Corriere della Sera. Il quotidiano diretto da Luciano Fontana, che nel 2016 festeggia il suo 140esimo compleanno, si prepara a lanciare la sua nuova offerta digitale. Tutti i lettori avranno accesso gratuito, su pc e su smartphone, a 20 articoli al mese, ma superata tale soglia free verrà chiesto un abbonamento. Il tante volte annunciato paywall diventa dunque realtà. La formula studiata dall’editore prevede, invece, che restino sempre liberi e gratuiti la home page e i video.

Per raccontare questo importante passaggio Rcs ha scelto di affidarsi a Tbwa\Italia, che ha firmato la campagna adv, e a DigitasLBi per la comunicazione digitale. Gli annunci pubblicitari dedicati al lancio di C+ – questa la denominazione del nuovo Corriere digitale – mettono al centro tre valori portanti del quotidiano di via Solferino: Cultura, Coraggio e Credibilità. La campagna, dal respiro istituzionale, sarà on air su stampa e in tv per illustrare le qualità do un prodotto più nuovo e ricco di contenuti, approfondimenti e vantaggi per i lettori.

 

La campagna firmata da TBWA\Italia collega le tre C di Corriere a tre luoghi simbolici: per la Cultura, la Galleria degli Uffizi a Firenze; per il Coraggio, Palazzo di Giustizia a Palermo e per la Credibilità via Solferino, sede storica di Corriere della Sera. Il film si chiude in piazza Gae Aulenti, simbolo della Milano contemporanea che guarda al futuro.

Così come Corriere della Sera tiene saldi i suoi valori ma li esprime anche in un modo nuovo, digitale. La campagna è declinata su mezzi cartacei del gruppo, mentre lo spot verrà mandato in onda in prime time su Rai, Mediaset, canale Fox e La7, e avrà anche una versione radiofonica.

La pianificazione prevede anche campagna web e direct marketing sviluppata insieme alla divisione digital di TBWA\Italia. Hanno lavorato al progetto i direttori creativi Sara Ermoli e Fabio Palombo, con l’art director Giovanna Fabiano.

Nicola Lampugnani è il chief creative officer. DigitasLBi ha lavorato con l’editore alla definizione del posizionamento di marca della membership, del sistema di identità visiva e dei messaggi chiave di C+, declinando poi tutto questo in un percorso esperienziale che parte dalla scoperta del nuovo mondo digitale del Corriere della Sera per arrivare alla sottoscrizione della membership stessa.

Inoltre, l’agenzia ha ideato e prodotto il video di presentazione di C+ e la strategia e la creatività della campagna multicanale di C+ finalizzata all’acquisizione. Responsabili della creatività la copywriter Alessandra De Ascentiis e l’art director Cristina Buonanno, con la direzione creativa esecutiva di Fabio Paracchini, la direzione strategica di Paolo Possenti, la direzione clienti di Laura Ponasso e la gestione di progetto di Vincenzo Romeo.