Facebook e tv: in Italia l’integrazione raggiunge un aumento medio di GRPs del + 40%

19 gennaio 2016

Tra le aziende che hanno saputo cogliere al meglio l’opportunità c’è Garnier Italy

Il panorama dei mezzi è mutato drasticamente negli ultimi dieci anni. Oggi l’attenzione delle persone con cui le marche vogliono dialogare è contesa da più device, spesso utilizzati in contemporanea. Questa estrema frammentazione rappresenta la grande sfida strategica per gli operatori di marketing e di comunicazione che vogliono misurare l’impatto delle loro campagne attraverso un’ampia scelta di schermi e piattaforme.

Per rispondere a questa esigenza, Facebook ha commissionato a Nielsen una meta-analisi che raccoglie gli insight emersi dalla misurazione, attraverso Total Ad Ratings (strumento fondamentale per comprendere al meglio le dinamiche cross-mediali dove i due media – tv e internet -intercettano ormai circa il 75% degli investimenti pubblicitari nel nostro Paese) di alcune campagne di brand italiani con l’obiettivo di evidenziare il ruolo che la piattaforma può giocare nel media mix, soprattutto per quanto concerne l’integrazione con quello che resta ancora il media più pianificato: la televisione.

In Italia, integrare Facebook nella pianificazione tv permette di raggiungere mediamente una reach incrementale di 11.7 punti percentuali, con un conseguente aumento medio di GRPs superiore al 40%.

Inoltre la Total Ad Ratings di Nielsen ha permesso di quantificare in un 14% la percentuale di light tv viewer non esposto alla campagna tv, ma raggiunto esclusivamente grazie alla pianificazione su Facebook. Inoltre, Facebook ha permesso di incrementare la frequenza sul 18% dei light tv viewer esposti alla campagna tv. Tra le aziende che hanno saputo cogliere al meglio l’opportunità di inserire Facebook in una strategia cross-mediale c’è sicuramente Garnier Italy, per il lancio della linea BB Cream.

I risultati ottenuti sono stati: 96% la precisione con cui Fb ha raggiunto il target della campagna (Fonte: Nielsen Digital Ad Ratings); 22.1% la reach incrementale ottenuta grazie a Facebook (Fonte: Nielsen Total Ad Ratings); 24 punti l’incremento del ricordo della campagna (Fonte: Nielsen Brand Effect); 22.7 punti l’aumento dell’intenzione di acquisto (Fonte: Nielsen Brand Effect).