Mini lancia ‘Mini Gentleman’ con We Are Social su Instagram

18 gennaio 2016

MINI debutta su Instagram insieme a We Are Social inaugurando il canale @Mini_Italia in occasione di Pitti Uomo 89. Focus editoriale del progetto è MINI Gentleman, un magazine realizzato completamente su Instagram che racconta attraverso immagini e video i momenti più esclusivi di Pitti. Ogni singolo elemento del mosaico di Instagram rappresenta un contenuto fruibile singolarmente; accostati l’uno all’altro i post compongono la ‘prima pagina’ del magazine.

“Il brand Mini è sempre stato padrone del proprio tempo e per questo per noi è importante approdare sul social network più ispirazionale del momento – ha commentato Federico Izzo, head of Mini -. Siamo certi che, grazie a un piano editoriale dedicato e mirato, si possa ampliare il target di riferimento e rafforzare il rapporto con i nostri clienti e fan”.

Il lancio, che avviene in occasione di una delle più importanti manifestazioni a livello internazionale dedicata alla moda, sottolinea il posizionamento del brand e lo stretto legame che da sempre lo lega ai mondi del fashion, del design e del lifestyle. Oltre a Mini Gentleman, che dopo Pitti Uomo 89 avrà una cadenza mensile, sarà dato ampio spazio ai contenuti che si svilupperanno su tre asset principali: passion, per comunicare i nuovi valori Mini, inside & out, per raccontare il prodotto in tutte le sue declinazioni, e humans of Mini, per valorizzare la community del brand.

“Mini Gentleman nasce dall’esigenza di creare un prodotto editoriale capace di incontrare i gusti delle persone interessanti per il brand da una parte – ha raccontato Luca Della Dora, editorial director We Are Social – e di comunicare l’evoluzione del posizionamento di Mini dall’altra: prodotti più maturi, dedicati ad un audience più adulto, ma fortemente legato ai valori originari che da più di 55 anni rendono Mini unica. Instagram è il perfetto punto d’incontro di queste esigenze, e la scelta di creare un magazine su questo canale è stata dettata proprio dalla volontà di rispondere al tipo di contenuti e approfondimenti che l’audience Mini cerca”.