Con William Hill e Leagas Delaney Italia la passione per il calcio diventa spaziale

È on air un nuovo capitolo della campagna di William Hill Scommesse Sportive, il più autorevole bookmaker britannico, in occasione della riapertura del campionato di Serie A. La creatività è firmata dall’agenzia Leagas Delaney Italia. Protagonisti ancora il calcio e la fede sportiva che valicano i confini terrestri per approdare ancora più lontano perché “ovunque arriva il calcio, William Hill c’è”, come recita il nuovo claim dello spot.

Il film racconta di un astronauta che, perduta la connessione con la base spaziale, trova per caso un dispositivo mobile con cui, piuttosto che ricongiungersi alla Terra, preferisce seguire e scommettere sul suo sport preferito utilizzando la piattaforma di William Hill. Il prodotto è al centro della nuova campagna che conferma l’approccio altamente moderno e tecnologico al brand, che unisce insieme avanguardia e tradizione grazie ai suoi oltre 80 anni di attività sul campo. Perché “nessuno conosce il calcio meglio di William Hill”.

“Questo nuovo spot e, in maniera più ampia, tutto il nostro nuovo posizionamento, continuano il percorso intrapreso dallo scorso anno e sottolineano l’estrema conoscenza del calcio, la leadership di William Hill nel mercato del betting e l’offerta delle migliori quote, capaci di rispondere alle esigenze di chi ama davvero questo sport e per questo sceglie la nostra piattaforma per scommettere – ha affermato Daniele Bonasegla, responsabile Marketing di William Hill -. Il calcio è trasversale, valica ogni confine e William Hill è sempre al servizio dei suoi utenti per fornire le migliori risposte ai loro bisogni”.

La campagna seguirà una pianificazione integrata che coinvolgerà tv, stampa, web e social. Al progetto hanno lavorato gli executive creative director di Leagas Delaney, Stefano Campora  e Stefano Rosselli, l’associate creative director Eustachio Ruggieri e il senior copywriter Elio Buccino. Head Of Production: Matteo Pecorari. Graphic Designer: Stefano Castiello. La colonna sonora è di Roberto Baldi. La produzione dello spot è curata da Think Cattleya con la regia di Vellas. Il centro media è Omni@ (OMG).

Franco Cosimo Panini: WWF on air sui canali kids fino al 10 settembre

Sarà in onda fino al 10 settembre lo spot di Franco Cosimo Panini per il lancio della collezione back to school del WWF.

La campagna passerà su tutti i canali per i più piccoli delle reti Mediaset, Rai e PRS MediaGroup, nello specifico: Boing, Cartoonito, Rai Gulp, K2, Frisbee, Dea Kids, Dea Kids +1 e Dea Junior.

Lo spot, della durata di 15”, è stato realizzato dall’agenzia Intersezione e promuove la nuova collezione back to school del WWF, nata dalla fortunata collaborazione fra Franco Cosimo Panini e l’associazione ambientalista internazionale.

Perform Media sceglie il native advertising di Taboola

Perform Media, la divisione editoriale di Perform Group che pubblica, tra l’altro, il sito Goal.com, ha stretto una partnership strategica con Taboola, piattaforma di raccomandazione e distribuzione di contenuti digitali, per coinvolgere milioni di appassionati di sport e sviluppare il native advertising sulle proprie piattaforme. Una serie di soluzioni di contenuti raccomandati, selezionati dal motore predittivo di Taboola, saranno integrati nelle piattaforme editoriali di Perform, che raggiungono oltre 180 milioni di utenti al mese in tutto il mondo tra desktop web, mobile web, applicazioni.

Obiettivo: raggiungere l’utente con contenuti affini per interesse e profilo di navigazione. La tecnologia multi piattaforma di Taboola fornirà a queste audience contenuti raccomandati personalizzati in tempo reale, attraverso posizionamenti nativi, con obiettivi sia di engagement sia di monetizzazione per Perform Media.

Twitter lancia Twitter Media Studio

Twitter sta investendo senza sosta nel video, come dimostrano le nuove funzionalità annunciate a giugno, che consentono di caricare video più lunghi e danno ai video creator modalità più efficaci per entrare in contatto con i propri fan. Ieri Twitter ha annunciato la disponibilità di ulteriori nuovi strumenti che permetteranno, ai creatori di video in tutto il mondo, di caricare, gestire e pubblicare i propri lavori in maniera molto più efficace ed efficiente che in passato.

Media Studio, che sostituirà video.twitter.com, è uno spazio desktop ancora più completo che permetterà di avere accesso, in un unico posto, a tutti gli strumenti e risorse disponibili per la pubblicazione di video. Include, inoltre, nuove funzionalità che faciliteranno il lavoro dei creatori professionisti che caricano i propri contenuti video su Twitter.

Le nuove funzionalità includono: una nuova mediateca unificata da dove è possibile accedere a tutti i tipi di contenuti caricati (video, gif e immagini); una nuova funzionalità di pianificazione dei propri video su Twitter, che permette di programmare un numero illimitato di Tweet contenenti video e di collaborare con i membri del proprio team; nuovi strumenti per controllare gli accessi per rendere più semplice ed efficace il monitoraggio e il passaggio tra account multipli; miglioramenti nella stabilità e nelle perfomance di caricamento dei video.

Twitter sta inoltre lavorando per offrire ai creatori di contenuti nuove modalità per monetizzare i loro video.

Il Twitter Amplify Publisher Programme, lo strumento dedicato ai creatori per la monetizzazione attraverso campagne di video pre-roll, è al momento disponibile solo negli Usa e solo per un selezionato numero di creatori.

I creatori nel resto del mondo, in ogni caso, possono continuare a ottenere un guadagno generando contenuti per i brand attraverso Niche, la piattaforma che consente ai creator di far crescere, controllare e monetizzare la propria presenza social su tutti i network. Parte della famiglia Twitter dal 2015, Niche oggi lavora con 35mila creativi in tutto il mondo e collabora con le principali aziende internazionali per lo sviluppo di contenuti sponsorizzati originali e virali.

Barilla e J. Walter Thompson invitano a scoprire il Pesto alla Genovese

In continuità con la strategia di trasparenza della piattaforma guardatustesso.it, Barilla torna a mostrare la sua filiera produttiva con il progetto ‘Con gli occhi delle blogger’ firmato da J. Walter Thompson. Sei blogger hanno fatto un vero e proprio viaggio alla scoperta del Pesto alla Genovese Barilla.

Iniziando dai campi di basilico, coltivati a pochi chilometri da Parma, per poi passare alla visita dello Stabilimento di Produzione Sughi e terminare con l’assaggio del prodotto, le blogger hanno avuto l’occasione di incontrare dal vivo le persone che si celano dietro ai Sughi Barilla.

Ambasciatrici di dubbi e perplessità dei consumatori, in merito a qualità e bontà della categoria sughi pronti, le blogger coinvolte avranno modo di ricredersi sui Sughi Barilla. Si tratta di: Chiara Cecilia Santamaria (machedavvero.it), Enrica Panariello (chiarapassion.com), Elena Tee (elenatee.com), Roberta Castrichella (robysushi.com), Marta Tovaglieri (streghettaincucina.it) e Sara Milletti (l-appetito-vien-leggendo.com). Tutta l’operazione è fruibile in una sezione appositamente creata sul sito di guardatustesso.

E’ inoltre prevista una programmazione videonetwork a supporto, curata da OMD. Ceo & Chief Creative Officer è Sergio Rodriguez. Al progetto hanno lavorato la senior copywriter Emilia Sernagiotto, il senior art director Simone Adami, il copywriter Giorgio Schirripa, l’art Pierpaolo Bivio. Project Leader è Juna Cerri. Digital Strategic Consultant è Giorgia Crepaldi. Agency Producer: Alberto Carloni. La casa di produzione è Basement per la regia di Vittorio Bonaffini.

Agassi in campo per Lavazza. La partnership lanciata con la campagna ‘I’m Back’

La creatività dello spot è dell’agenzia SapientNitro, con produzione di The Family 

Lavazza ha annunciato ieri i dettagli della nuova collaborazione internazionale con la leggenda del tennis Andre Agassi. Il lancio ufficiale della partnership, con il noto sportivo testimonial del brand per il mondo del tennis, si è tenuta ieri sera agli US Open, dove la giornata iniziata con i teaser pubblicitari per le strade di New York si è conclusa con un evento speciale e attività promozionali pensate per il pubblico.

L’azienda torinese, con oltre 120 anni di storia, è da molto tempo attiva nel mondo del tennis e dal 2015 è diventata l’unico brand al mondo, nel settore Food & Beverage, partner dei quattro tornei del Grande Slam. Lavazza, azienda produttrice di caffè e leader nell’innovazione, ha cercato un personaggio che condividesse la ricerca continua dell’eccellenza e ha trovato in Andre Agassi il partner ideale: uno dei più grandi campioni di tutti i tempi, con uno straordinario palmares di 60 titoli ATP, 8 tornei del Grande Slam, Agassi ha avuto l’onore di essere sei volte numero uno al mondo e di aver vinto la medaglia d’Oro alle Olimpiadi, diventando uno dei pochi tennisti che hanno conquistato il Golden Slam (i quattro tornei del Grande Slam e un oro olimpico).

Marco Lavazza, vice presidente del Gruppo, ha dichiara: “Lavazza è orgogliosa di annunciare la nuova partnership globale con Andre Agassi, uno dei più grandi atleti della storia. La collaborazione inizierà con la campagna I’m Back agli US Open”.

E ha aggiunto: “Abbiamo iniziato a comunicare la passione che lega l’azienda al tennis oltre sei anni fa a Wimbledon e ben presto i tornei sono diventati i principali palcoscenici strategici da cui trasmettere la tradizione, i valori e i prodotti che ci contraddistinguono. Per Lavazza, investire nello sport ha una valenza strategica: il profilo del nostro target combacia perfettamente con quello dell’appassionato di tennis e, inoltre, la presenza ai principali tornei e ai quattro eventi del Grande Slam rappresenta per noi un’opportunità di dare maggiore visibilità ai prodotti di qualità nei mercati di riferimento dell’azienda”.

Clicca sul frame per lo spot

Clicca sul frame per lo spot

Questa nuova collaborazione coinvolgerà gli appassionati di tennis di tutto il mondo attraverso eventi e promozioni in loco, oltre che con la presenza di Agassi ai tornei del Grande Slam, Australian Open (Melbourne), Roland Garros (Parigi), Wimbledon (Londra) e US Open (New York), e ad una serie di altri tornei in cui Lavazza è presente, come ad esempio il BNP Paribas Open (Indian Wells), la Mercedes Cup (Stoccarda) e la Rogers Cup (Toronto).

Con la campagna ‘I’m Back’, realizzata per annunciare ufficialmente il ritorno, a scopo benefico, di Andre Agassi agli US Open insieme a Lavazza, è stato adottato un approccio creativo innovativo. Per aumentare l’interesse del pubblico, l’azienda ha postato una serie di teaser sui social media. Successivamente, a New York, Lavazza ha dato ulteriore risonanza al messaggio attraverso pubblicità Out-Of-Home strategicamente posizionate in punti chiave della città e raffiguranti il contorno della figura di Andre Agassi con il suo tipico look anni ‘80 e la fascia rosa fluo in testa.

Inoltre, ieri mattina 150 cloni di Agassi stile anni ’80 hanno girato per le strade di New York interagendo con gli appassionati di tennis giunti in città per gli US Open, contribuendo a creare attesa per l’apparizione di Agassi nel corso della serata al torneo. Tra il primo e il secondo match della sera i cloni si sono riuniti all’Arthur Ashe Stadium per una performance spettacolare seguita dalla presentazione di un nuovo video promozionale (disponibile su tennis.lavazza.com), che segna ufficialmente il ritorno di Andre Agassi agli US Open dopo oltre 10 anni.

Andre Agassi ha commentato: “È stata un’esperienza meravigliosa collaborare con questo brand innovativo sia per girare il video della campagna ‘I’m Back’ in Italia che per progettare questo divertente e coinvolgente lancio che segna l’inizio della partnership. Sono davvero curioso di vedere cosa avranno in serbo per noi i prossimi anni” e ha continuato: “Sono molto orgoglioso di collaborare con Lavazza, un’azienda che non solo condivide la mia passione per il tennis, ma anche l’impegno etico per la giustizia sociale”.

La creatività è dell’agenzia SapientNitro, con la direzione creativa esecutiva di Boris Stojanovic. La casa di produzione è The Family con la regia di Michael Haussmann. La post produzione è a cura di Iggy Post Milano.

Sky Italia, gara a due per l’adv dell’offerta Cinema

di Valeria Zonca


Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia sarebbe in corso una gara indetta da Sky Italia per gestire a livello creativo la comunicazione a 360° sulla nuova offerta Cinema, che sarà declinata su mezzi offline e online.

Coinvolte nella perlustrazione sarebbero rimaste le agenzie GreyUnited, partner del broadcaster tv, e FCB Milan. Dopo la fase di presentazione, le proposte sarebbero ora in fase di test, prima della decisione finale, attesa in tempi brevi.

La piattaforma tv satellitare a pagamento, guidata dall’ad Andrea Zappia, ha intanto archiviato l’anno fiscale, chiuso lo scorso 30 giugno, in positivo, con una crescita di abbonamenti pari a 17mila nuovi utenti, e con ricavi in aumento del 2% che hanno raggiunto quota 2,79 miliardi di euro.

SisalPay, al via il concorso ‘Un Diamante per Amico – 2016 edition’

Dal 29 agosto all’11 dicembre

Dopo il successo delle edizioni passate, SisalPay rinnova l’attesissimo concorso d’autunno, lanciando la nuova edizione di ‘Un Diamante per Amico – 2016 edition’. Dal 29 agosto all’11 dicembre 2016 pagando con SisalPay sarà possibile vincere ogni giorno un girocollo con brillante Miluna e ogni settimana un diamante da un carato.Tutti coloro che effettueranno un’operazione di pagamento presso uno dei 40mila punti SisalPay potranno partecipare all’estrazione dei premi quotidiani e del premio settimanale.

Per partecipare è sufficiente effettuare un’operazione di pagamento e registrarsi sul sito www.sisalpay.it/concorso-un-diamante-per-amico, inserendo i propri dati anagrafici e il codice TID riportato sulla ricevuta. Le probabilità di vincere aumentano invitando i propri amici a partecipare al concorso: al momento della conferma di registrazione verrà fornito infatti un codice da far utilizzare ai propri amici per raddoppiare le possibilità di aggiudicarsi uno dei premi imperdibili. Ogni settimana, verrà pubblicata una nuova domanda sul sito del concorso e, previa registrazione, chi risponderà correttamente parteciperà all’estrazione settimanale di un girocollo con brillante Miluna.

 

Mark Zuckerberg: “Facebook non è una Media Company”

Giornata ricca di appuntamenti, quella di ieri a Roma per il fondatore e ceo di Facebook. Mark Zuckerberg (facebook.com/zuck), dopo aver fatto jogging dal Circo Massimo fino al Colosseo, ha fatto visita al Papa per parlare di come usare le tecnologie di comunicazione per alleviare la povertà e nel pomeriggio Zuckerberg ha incontrato Matteo Renzi a Palazzo Chigi dove hanno affrontato il tema del terremoto della scorsa settimana e di come la tecnologia aiuti a creare posti di lavoro e supporti la crescita dell’economia italiana.

Clicca qui per vedere il video

Clicca qui per vedere il video


Nel pomeriggio il padre del social network più usato nel mondo ha risposto alle domande degli studenti  presso l’Università Luiss di Roma. Zuckerberg, dopo aver espresso di nuovo la sua vicinanza ai terremotati, ha sottolineato l’importanza dell’azione di Fb in questo contesto, capace di informare e connettere le persone. Zuckerberg alla domanda sulla mania di Pokemon Go ha sottolineato di essere convinto che realtà virtuale e aumentata saranno tutte alla nostra portata.

“Potremmo in un breve futuro sentirci in un altro posto pur non stando fisicamente lì. Questa realtà arriverà sugli smartphone”.

Alla domanda di uno studente ‘Voi siete dei media’, Mark ha risposto che “Facebook non è una media company, ma è una compagnia tecnologica. Noi costruiamo degli strumenti tecnologici, non creiamo contenuti. Gli utenti scelgono che imprese seguire, con chi stringere amicizia, noi gli diamo gli strumenti. Il mondo ha bisogno dei media, ma anche di social network come Facebook.  La tecnologia serve per unire e per far in modo che tutti possano accedere a dei servizi”.

Rocket Fuel potenzia il programmatic marketing solution con Moment Scoring

Rocket Fuel ha annunciato un potenziamento della sua programmatic marketing solution grazie alla combinazione delle funzionalità di creatività dinamica con la tecnologia Moment Scoring, che consente ai clienti retail e travel di Rocket Fuel non solo di raggiungere la persona giusta al momento giusto con il messaggio giusto, ma anche di presentare in maniera dinamica il giusto prodotto in un singolo annuncio per ogni consumatore.

La creatività dinamica viene mostrato attraverso la nuova tecnologia Smart Grid dell’azienda, che determina quali elementi creativi erogare in una specifica campagna e come visualizzare il contenuto, considerando una data dimensione dell’annuncio.

Smart Grid di Rocket Fuel aiuta i marketer a sfruttare al massimo ogni opportunità di impression, fornendo layout flessibili e scalabili per ogni impression e formato e consentendo la creazione automatica di un annuncio in 36 misure, con milioni di varianti creative.

La nuova soluzione di creatività dinamica della società utilizza i profili unificati per ottimizzare le campagne su più dispositivi con una creatività precisa e personalizzata per ogni dispositivo e per ogni momento. I primi clienti che hanno recentemente testato la soluzione sono Tommie Copper, ShopAtHome.com, Under Armour e l’agenzia Booyah Advertising.

“Le soluzioni Cross-device e Dynamic Creative di Rocket Fuel hanno notevolmente ampliato il nostro mobile reach e le conversion – ha dichiarato Dimitri Arts, senior manager e-Commerce Europa di Under Armour -. Dal lancio delle campagne con entrambe le soluzioni, siamo stati in grado di coniugare l’esposizione del marchio, la stagionalità e la produzione della creatività dinamica per massimizzare il successo dei prodotti in tempo reale”.

“Abbiamo in corso delle campagne con le soluzioni Cross-device e Dynamic Creative di Rocket Fuel da marzo 2016 per un cliente di beni di consumo confezionati – ha commentato Katie Holdsworth, Vice Presidente di Booyah Advertising -. Prima avevamo attivato una campagna con la soluzione di creatività dinamica con un competitor di Rocket Fuel, ma dal momento in cui abbiamo iniziato a collaborare con Rocket Fuel abbiamo visto miglioramenti significativi non solo nelle performance delle campagne di retargeting, ma anche nelle conversioni. Con questa nuova soluzione di creatività dinamica, siamo ora in grado di offrire ai nostri clienti un’ottimizzazione creativa dinamica e facile”.

Secondo i dati di Rocket Fuel, gli annunci con creatività dinamica hanno un CTR più alto del 44% rispetto agli annunci statici e un CPA più basso in media del 46%. La soluzione è attualmente disponibile per tutti i clienti gestiti dalla società e sarà integrata nella DSP entro la fine di quest’anno.

“Le nostre agenzie partner e i loro clienti retail e travel richiedono messaggi chiari che offrano i prodotti giusti, nel momento di maggiore influenzabilità dell’utente e alla persona giusta – ha affermato Enrico Quaroni, Managing Director di Rocket Fuel Italia, Spagna e Mena Region -. Negli ultimi otto mesi, Rocket Fuel ha lavorato con oltre 85 inserzionisti di retail e travel per lanciare più di 120 campagne utilizzando questo nuovo prodotto pronto all’uso e scalabile. La nostra Dynamic Creative Solution rende superfluo il dover decidere prima quale messaggio o prodotto mostrare in un annuncio, perché ora la nostra tecnologia Moment Scoring, non solo consente ai nostri partner di raggiungere i consumatori nei momenti che contano di più, ma determina anche quali prodotti mostrare”.

FS Italiane sbarca su Zooppa: al via il contest Moving Forward

FS Italiane lancia la sfida ai creativi sulla community Zooppa con ‘Moving Forward’, il nuovo contest che nasce per sostenere il Gruppo FS Italiane a trovare progetti grafici vincenti per il calendario aziendale del 2017.

La community di Zooppa è stata coinvolta dal Gruppo FS Italiane per ricercare grafiche innovative ed originali che vadano a rappresentare al meglio i valori su cui l’intera azienda si muove: innovazione, affidabilità e sostenibilità.

Mobilità integrata, attenzione al cliente, innovazione oltre a affidabilità e sostenibilità sono le parole chiave del progetto. Temi su cui si muove la nuova politica dell’intero Gruppo FS. Un messaggio chiaro che sarà ulteriormente veicolato sul calendario FS, prodotto in 7mila copie e distribuito in tutta Italia.

I creativi potranno presentare sia una grafica singola sia il progetto completo che riguarderà tutti e 12 i mesi. Sostenibilità e intermodalità è il binomio su cui i creativi si dovranno concentrare, utilizzando la grafica come strumento di espressione, le fotografie non saranno ammesse in questo tipo di contest.

I grafici possono presentare una singola grafica che potrebbe essere inserita all’interno del calendario, in maniera indipendente dalle altre, oppure un progetto completo di 12 grafiche connesse fra loro, che creino uno sviluppo logico per definire una vision più articolata.

Per partecipare è sufficiente registrarsi sul sito di Zooppa.com e caricare il proprio progetto sulla pagina dedicata entro le ore 15.00 del 5 ottobre 2016.  A disposizione dei vincitori un budget di 8.400 euro a cui si aggiungono 12 viaggi premio da 100 euro ciascuno.

‘I dati di Google e l’opinione pubblica’ spiegati da Steve Scott

Il direttore Statistics Research del colosso del web sarà presente anche venerdì 2 settembre presso l’Università di Milano-Bicocca con il seminario ‘Predicting the Present with Bayesian Structural Time Series’

Big Data, Google Trends e opinione pubblica spiegati e approfonditi dal direttore Statistics Research di Google Steve Scott. Oggi alle ore 18 presso la Biblioteca Comunale di Como (invece che presso l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli IED di Como come inizialmente previsto), Steve Scott terrà la conferenza ‘I dati di Google e l’opinione pubblica’ (Google Data and Public Sentiment). La conferenza è organizzata nell’ambito della Lake Como School of Advanced Studies, da Fondazione Alessandro Volta di Como in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti Aldo Galli IED di Como. La conferenza è a ingresso gratuito e sarà in lingua inglese. Per partecipare è necessario registrarsi al seguente link.

L’incontro fornirà una panoramica sui tre strumenti Google Trends, Google Correlate e Google Consumer Surveys. La conferenza mostrerà esempi di ciascuno di questi strumenti per esplorare come possono essere utilizzati insieme per affrontare questioni sociali interessanti. La gente cerca in Google per molte ragioni, così i dati provenienti dalle ricerche di Google possono fornire visioni sorprendentemente veritiere circa il pubblico interesse riguardo un argomento. Google rilascia i dati di ricerca (in forma aggregata per proteggere la privacy degli utenti) per uso pubblico utilizzando uno strumento chiamato Google Trends, ora una fonte attendibile per i data journalists.

I trends dei dati sono stati utilizzati anche per incrementare i sondaggi elettorali, e come fonte di dati per la ricerca sia accademica che commerciale. Una sfida con Google Trends è che si deve sapere quale query di ricerca cercare. Un secondo strumento chiamato Google Correlate può aiutare a risolvere questo problema. Si fornisce a Google Correlate un insieme di dati, e questo rilascia i primi 100 termini di ricerca che sono più fortemente associati (empiricamente) con i tuoi dati.

Un’altra sfida con i dati di Google Trends è che sono passivi (come riuscire soltanto a guardare l’ombra della cosa che vorresti guardare). Spesso questo è sufficiente ma a volte non lo è. Se c’è bisogno di misurare direttamente l’opinione dei consumatori, Google Consumer Surveys è un modo efficace per farlo usando i sondaggi online. Steven Scott sarà anche presente venerdì 2 settembre alle ore 17, per un seminario presso l’Università di Milano-Bicocca su ‘Predicting the Present with Bayesian Structural Time Series’, organizzato dal Dipartimento di Statistica e Metodi Quantitativi in collaborazione con Innovation Pub. La partecipazione è libera.

Per maggiori informazioni clicca qui

Luca Argentero testimonial di Nutella B-ready nello spot on air da settembre

Una carica di entusiasmo fin dal primo mattino: così Luca Argentero ci presenta un nuovo modo di fare colazione con Nutella B-ready, la croccante cialda di pane a forma di baguette con un cremoso ripieno di Nutella e chicchi di cialda di pane.

L’attore è protagonista di alcune situazioni quotidiane che rappresentano in modo divertente le tipiche mattine di una persona che si appresta ad andare al lavoro. Una serie di ‘imprevisti’ movimentano le varie scene: in casa di Luca manca il necessario per preparare la colazione, oppure è in ritardo e gli manca il tempo di fare colazione con tranquillità. La soluzione? Nutella B-ready, il prodotto ideale per il consumo a colazione, capace di fornire l’entusiasmo in tutte le situazioni, anche in quei momenti e in quelle mattine in cui si ha poco tempo per gustare Nutella nel modo tradizionale, ovvero spalmata sul pane

. La scelta di Luca Argentero come protagonista dello spot è coerente con il prodotto, giovane moderno e dinamico, ma anche con un tratto caldo e familiare, esattamente come l’attore, molto apprezzato dal pubblico italiano, dai giovani millenial fino alle famiglie con bambini.

La creatività è di Pubbliregia. Lo spot è diretto da Alessandro Genovesi per la casa di produzione Mercurio Cinematografica.

Fileni on air con la linea Bio a firma Lorenzo Marini

Con la nuova campagna, on air da domenica 28 agosto, Fileni mette per la prima volta al centro della propria comunicazione pubblicitaria la linea Fileni Bio, frutto di un lungo e meticoloso lavoro che ha portato l’azienda a poter offrire prodotti che coniugano qualità, rispetto per la natura e alimentazione genuina. La campagna prevede spot, nelle versioni da 30” e 15”, sulle principali emittenti nazionali.

Tre i prodotti – tutti identificativi dell’intera linea bio – protagonisti degli spot che si alterneranno in successivi periodi di emissione: petto di pollo, hamburger di pollo e cotolette di pollo.

Una mamma serve in tavola al figlio un appetitoso piatto di carne di pollo. Lo speaker fuori campo domanda cosa stia dietro il prodotto Fileni Bio: un rapido e immersivo ribaltamento della tavola, azionato da un gesto della madre, porta il figlio alla scoperta del mondo biologico Fileni e dei valori che lo contraddistinguono.

Davanti ai suoi occhi, al posto della tavola imbandita, si presentano immagini delle colline marchigiane, il lavoro degli agricoltori e allevatori per unire gusto e qualità nel crescere in maniera naturale i polli che razzolano in spazi liberi all’aria aperta e si nutrono di mangimi rigorosamente bio. Lo speaker termina il suo racconto, sulle immagini delle confezioni dei tre prodotti, con il claim: ‘Fileni Bio: più buono il pollo, più sano tu’.

La campagna, ideata dall’agenzia Lorenzo Marini Group e pianificata da Flag Media, coinvolge tutti i media: nel periodo autunnale sarà anche su quotidiani, riviste, siti web e radio. Su web saranno proposti un video, banner e skin mentre sulle radio andrà una versione audio dello spot principale. Su quotidiani e riviste i lettori troveranno invece un messaggio pubblicitario che intende valorizzare il ‘Sistema-Sapore’ costituito dalla filiera biologica di Fileni.

Villa Erba compie 30 anni e punta sulla destagionalizzazione

di Monica Bozzellini


“Storia e tradizione unite a innovazione e tecnologia. Al centro, il capitale umano”.

Così Villa Erba, sul lago di Como, si è presentata al 30esimo anniversario celebrato lo scorso giugno insieme a 700 invitati e ai padroni di casa Cesare Manfredi, presidente, e Piero Bonasegale, nuovo direttore generale.

“Il refrain del trentennale – racconta a Today Pubblicità Italia il dg –  è ‘un ponte tra passato e futuro’. In continuità nel presente con un occhio attento al passato, ovvero l’esperienza, per dare le giuste risposte al mercato. Villa Erba è un lago, un parco secolare, una dimora storica scelta nel tempo da figure importanti della cultura, come quella di Luchino Visconti, e, infine, è un centro espositivo di oltre 10.000 mq, costantemente adeguato con tecnologie moderne e rispondente a criteri di ecosostenibilità – continua Bonasegale -. Un elemento, quest’ultimo, che va incontro alle nuove sensibilità, in particolare della clientela internazionale: i padiglioni sono, infatti, dotati di un impianto di generazione del freddo che, prelevando acqua di lago, permette l’ottenimento di un liquido refrigerante usato per il condizionamento, impiegando quindi meno energia, riducendo così l’immissione di CO2 nell’aria del 90%”.

A questo, continua Bonasegale “si aggiunge la modularità della struttura, un’altra delle nostre forze, cui si unisce la possibilità di offrire pacchetti completi di servizi: dalle ‘tecniche’  al catering”.

Villa Erba

 

Villa Erba ospita convention, fiere, eventi e celebrazioni private e aziendali, (accanto agli shooting per il cinema e l’adv,), ma qual è l’andamento del mercato?

“Nel 2016 sul 2015, vediamo il Mice tendenzialmente in crescita e decisamente in incremento il Wedding con ricavi fra il 15 e il 20% in più  (ad agosto sono previsti 10 matrimoni contro i 4 del 2015, quasi tutti di clienti stranieri). Sono stabili, infine, le Fiere”.

Sul fronte marketing e comunicazione la struttura utilizza “principalmente carta e web, fondamentalmente investendo su riviste di settore che affianchino il digitale (da cui arriva il riscontro principale) al cartaceo.  Sempre sul web – spiega Bonasegale – facciamo almeno 6 dem all’anno, che mirano al nostro database e in cui puntiamo le luci su eventi realizzati o a venire. Il direct è rilevante, così come cresce il ruolo del passaparola. E poi ci sono gli eventi come quello per il 30esimo anniversario, una serata che ha visto la presenza di oltre settecento persone e una trentina di giornalisti e che rientra nel piano di attività commerciali realizzate per promuovere la struttura”.

E in termini di promozione, “la nostra prossima campagna pubblicitaria, in partenza a settembre, punterà sulla destagionalizzazione – anticipa il manager -. Le condizioni climatiche cambiano, gli ultimi 4 inverni sono stati tutt’altro che freddi; lo scorso febbraio ad esempio, Ferrari ci ha scelti per la presentazione della nuova vettura Gtc4 ed è stato fantastico. Fuori stagione, si crea la possibilità per le aziende di portare i propri dipendenti in una location importante, unendo un gesto di considerazione per i propri collaboratori alla possibilità di cogliere un vantaggio economico nell’affitto dei nostri spazi  abbinato al fatto che anche gli alberghi offrono tariffe agevolate”.