La Sapienza Università di Roma si affida a Pomilio Blumm per il rilancio da 1,8 milioni di euro

22 dicembre 2015

La Sapienza Università di Roma ha scelto Pomilio Blumm come partner di comunicazione “dopo una consultazione che ha visto impegnati alcuni tra più importanti gruppi di consulenza internazionali, tra cui KPMG e Deloitte”, come spiega una nota ufficiale dell’agenzia di Pescara.

La scelta della Sapienza ha come scopo il rilancio della propria immagine, in particolare le attività riguarderanno il Centro di ricerca della Sapienza Impresapiens e vedranno come primo step la partenza di un road show e di eventi e iniziative di presentazione dell’offerta universitaria. Il budget messo a disposizione è di 1,8 milioni di euro.

Il Centro di Ricerca Impresapiens nasce per riportare l’Università al centro della Ricerca e della Sperimentazione connessa con processi di placement, organizzazione aziendale, formazione continua, sicurezza sui luoghi di lavoro, domanda offerta best online casino di lavoro e tematiche connesse ai sistemi imprenditoriali e occupazionali.

Per Pomilio Blumm questa aggiudicazione è un’opportunità per rafforzare il legame con una istituzione quale la Sapienza, che con oltre 700 anni di storia e 115mila studenti, è la prima università in Europa per numero di iscritti e tra le prime università in Italia per la qualità della ricerca e della didattica secondo i ranking internazionali