Digital Magics lancia Gioin e scommette sul Sud

17 dicembre 2015

Alberto Fioravanti

Digital Magics lancia Gioin, il primo network esclusivo dedicato all’innovazione delle imprese italiane. Ma le novità per il business incubator non si fermano qui. Il gruppo ha anticipato la notizia dell’apertura di due nuove sedi a Palermo e a Bari per sostenere i giovani talenti e le startup innovative digitali del Sud Italia.

I due annunci sono stati dati ieri durante il Digital Magics Investor Day, evento che ha coinvolto oltre 100 investitori e aziende partner. Nell’occasione Alberto Fioravanti, presidente esecutivo ha illustrato i prossimi progetti e la composizione della nuova Governance (Marco Gay, consigliere e vicepresidente della società, Alessandro Malacart, Layla Pavone e Gabriele Ronchini, amministratori delegati), recentemente definita anche a seguito della prematura scomparsa, lo scorso novembre, del fondatore e presidente Enrico Gasperini.

Alessandro Malacart, amministratore delegato Corporate & Finance, ha commentato gli ottimi risultati raggiunti nel corso del 2015, con il valore della produzione a 1,28 milioni di euro ( 12,4%) e l’Ebitda a 150 mila euro ( 75% rispetto a giugno 2014). Gioin (Gasperini Italian Open Innovation Network) vuole essere il primo network esclusivo – riservato agli imprenditori, al management delle aziende italiane e ai professionisti – che nasce per aggregare intorno al nuovo paradigma dell’Open Innovation le aziende italiane e le startup.

Gioin, che nasce proprio da un’idea di Enrico Gasperini, darà alle aziende che ne faranno parte l’opportunità di accedere a percorsi di informazione, formazione e condivisione di esperienze italiane e internazionali focalizzate sul concetto di disruption tecnologica in tutti i settori del Made in casino Italy.

Fornirà ai soci strumenti di supporto e stimoli per la ricerca di soluzioni non convenzionali, fondamentali per affrontare la sfida dell’innovazione, migliorare i processi industriali e ideare nuovi prodotti e servizi, attraverso le piattaforme digitali. Gioin coinvolgerà i membri del network in 8 appuntamenti, nelle sedi di Digital Magics e nei campus Talent Garden – a Milano, Roma, Torino, Padova Napoli, Bari, Palermo – che verteranno sulle opportunità che offrono i programmi di Open Innovation, attraverso la presentazione e la discussione di case-study, ricerche, soluzioni tecnologiche, best practice e incontrando imprenditori pionieri e startupper italiani e stranieri.

Per gli associati verrà organizzato anche un grande evento annuale che coinvolgerà importanti personalità nazionali e internazionali del digitale, imprenditori under 40, economisti, sociologi, scienziati, startupper nazionali e di fama mondiale. Il primo importante incontro si svolgerà l’1 e il 2 luglio 2016 a Saint Vincent.  Marco Gay, vicepresidente, e Layla Pavone, amministratore delegato per l’Industry Innovation, coordineranno i lavori del Gioin e i programmi di Open Innovation. Edmondo Sparano, chief digital officer, contribuirà all’implementazione dei progetti attraverso la progettazione di soluzioni ad hoc per le aziende.

Fra le novità annunciate le iniziative rivolte rivolte al Sud del Paese che potranno contare sulle nuove sedi aperte da Digital Magics a Palermo e a Bari, grazie agli accordi di collaborazione esclusiva con partner locali. Due basi per selezionare idee e startup e per sviluppare gli ecosistemi dell’innovazione in Sicilia, Puglia e Basilicata. Digital Magics e le aziende partner offriranno servizi di accelerazione e di incubazione di alto profilo per supportare la nascita e il processo di crescita delle startup. I due nuovi incubatori si aggiungono a Digital Magics Napoli, presente dal 2012 in Campania. Gli storici Partner di Digital Magics per il Sud Italia sono Gennaro Tesone e Domenico Soriano, fondatori di Techintouch. La società partner di Digital Magics Palermo è Factory Accademia.

In Puglia, Digital Magics Bari è in collaborazione con la società Augmentum, partner per lo sviluppo e la gestione del nuovo programma di incubazione. Gabriele Ronchini, amministratore delegato di Digital Magics per il Portfolio Development, gestirà insieme a Talent Garden e ai Partner di Digital Magics lo sviluppo territoriale dei programmi di incubazione su tutto il territorio nazionale e internazionale.

Il lancio di Gioin e dei programmi di incubazione in Sicilia e in Puglia rientrano nel piano strategico della più importante piattaforma per il ‘Digital Made in Italy’, avviata con Talent Garden e Tamburi Investment Partners nella primavera di quest’anno. L’obiettivo è creare il più grande hub di innovazione italiano per lo sviluppo e l’accelerazione di startup digitali – 100 nei prossimi due anni, attraverso l’apertura di 50 nuovi campus di co-working TAG – e la trasformazione digitale delle imprese italiane, grazie ai programmi di Open Innovation.