PSA, investimenti advertising 2016 stabili per Peugeot, Citroën e DS

16 dicembre 2015

di Valeria Zonca


Con una quota del 9,5%, il Gruppo PSA Peugeot Citroën è saldamente al terzo posto in Italia nel mercato automotive, con una crescita del 5% a volumi nel 2015.

“Per ognuno dei tre brand Peugeot, Citroën e DS è stato definito il posizionamento – ha spiegato Eugenio Franzetti, direttore comunicazione del Gruppo PSA Italia, a margine della presentazione italiana della campagna pubblicitaria di Nuova DS 4 (vedi notizia) -. Peugeot è la marca generalista di alta gamma che vira allo sportivo-dinamico, Citroën vive il suo DNA generalista per accompagnare e migliorare la qualità della vita al grande pubblico, DS è il marchio premium”.

Rispettivamente 308 GTi, C4 Cactus e DS 5 ne simbolizzano il posizionamento senza entrare in concorrenza tra loro. Sono però attese novità per il secondo semestre 2016 con la nuova generazione di Peugeot 3008, di C3 Picasso e di DS 3. Come riporta la stampa internazionale sono attesi anche i restyling su Peugeot 2008, mentre le utilitarie Citroën Jumpy e Peugeot Expert saranno rivisitate.

“Per Peugeot sono previsti 4 nuovi lanci nel segmento C con declinazioni sul cross over, di cui uno molto importante – ha dichiarato il manager -. Citroën rinnoverà il parco auto del segmento B, che muove il mercato italiano con il 38% delle vendite, con tre lanci importanti”.

Da non dimenticare la novità recentemente presentata al mercato, la Citroën E-Mehari elettrica, cabriolet realizzata in collaborazione con il Gruppo Bolloré.

“Per quanto riguarda la comunicazione, stiamo lavorando a tutto tondo per poter realizzare i lanci nella seconda parte dell’anno – ha proseguito online casino Franzetti -. Havas Worlwide è l’agenzia che cura la creatività di Peugeot e di Citroën con due team distinti, mentre DS è sviluppata da Publicis La Maison. Per Peugeot è stata confermata la collaborazione con il testimonial Stefano Accorsi. La pianificazione per tutti i brand è gestita da Phd, con un piano che varia a seconda del prodotto e del target”.

PSA ha investito nei primi 9 mesi dell’anno oltre 41 milioni di euro in comunicazione (fonte: Milano Finanza su dati Nielsen), una cifra notevole anche se in calo sul 2014. “Gli investimenti del gruppo saranno stabili anche nel 2016. Il mercato dell’auto crescerà del 15% a fine 2015, con Europa e Cina a trainare i consumi, ma la crescita della spesa adv del comparto è in rialzo tra l’1 e il 85% al massimo”.