Corriere della Sera presenta ‘Il Bello dell’Italia’

10 dicembre 2015

Con un dorso speciale e un evento pubblico al teatro Dal Verme, il Corriere della Sera presenta oggi il progetto ‘Il Bello dell’Italia’. Si tratta di una grande inchiesta intorno al tema della bellezza, articolata sulla carta, sul web, sui social, sul territorio: un racconto sviluppato sulle pagine del Corriere, connesso da una piattaforma digitale aperta, un grande evento diffuso in tutta Italia per dare voce nei territori ai macrotemi analizzati dal giornale. Il Bello dell’Italia non è solo turismo e patrimonio artistico, nelle inchieste del Corriere, ma anche ricerca, artigianato, industria, design. E la bellezza che definisce le nostre vite: il corpo, le relazioni, la natura, l’età, i linguaggi.

L’obiettivo è quello di raccontare/fotografare/condividere i tanti volti della bellezza italiana, e questa ricerca si svilupperà articolandosi in cluster tematici. Anche i lettori saranno coinvolti nel percorso. Già ora possono partecipare al concorso #SelfieItalia (selfieitalia.corriere.it) inviando le proprie immagini: l’obiettivo è costruire un itinerario visivo per raccontare la bellezza del nostro Paese attraverso i suoi paesaggi, le sue meraviglie e i volti degli italiani.

“Il Bello dell’Italia è un progetto articolato su vari piani, che non si esaurisce in una sola occasione ma vivrà per gran parte del 2016. Un progetto che coinvolge tutte le componenti del sistema Corriere della Sera e vede il sostegno dell’editore – ha detto Nicola Speroni, direttore Sistema Corriere -. In questo viaggio è impegnata accanto a noi anche la Fondazione Italia Patria della Bellezza capitanata dal suo presidente Maurizio di Robilant e che vede coinvolti molti imprenditori pronti a scendere in campo insieme a noi per dimostrare la valenza economica del patrimonio italiano”.

Il Bello dell’Italia ha già Illy e Cantine Ferrari tra i suoi official partner, e sta incontrando l’attenzione di molti investitori. Ha spiegato il perché Raimondo Zanaboni, direttore generale di RCS MediaGroup Communication Solutions: “Il Bello dell’Italia parte da un concetto fondamentale: la bellezza non è un lusso che non ci possiamo permettere, ma è un investimento produttivo che può dare un futuro al nostro Paese. Intorno a questo concetto, nelle sue tante declinazioni, si ritrovano i nostri partner, e ne diventano protagonisti con un sistema di comunicazione integrato che attraversa il calendario dei temi e degli eventi”.

Il Bello dell’Italia sarà presentato con un dorso speciale, in omaggio con il Corriere di oggi. Sempre questa sera, alle 18,30 al Teatro Dal Verme di Milano, si terrà un evento dedicato all’iniziativa e aperto al pubblico (per partecipare: ilbellodellitalia@corriere.it).