Clear Channel rivoluziona l’advertising nell’Aeroporto di Bologna

2 dicembre 2015

Paolo Dosi

Clear Channel, media company e fra le prime realtà dell’Out of Home, si è aggiudicata ad aprile di quest’anno e per quattro anni, il contratto per la commercializzazione degli impianti pubblicitari dell’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna (con 6,5 milioni di passeggeri annui nel 2014 è il 7° scalo italiano). Grazie a questa partnership, Clear Channel ha ampliato la propria offerta digitale negli aeroporti italiani, che con Bologna sono diventati cinque (gli altri sono: Venezia, Treviso, Roma Fiumicino e Ciampino).

In collaborazione con l’Aeroporto di Bologna, la società ha organizzato un evento che ha avuto luogo ieri presso la Marconi Lounge dello scalo aeroportuale bolognese per condividere con gli operatori del settore  le ipotesi progettuali concepite secondo una visione comune di business finalizzata a soddisfare le nuove esigenze di comunicazione in ambito aeroportuale. ‘Less is more’: è lo slogan con cui il gruppo americano si appresta a rivoluzionare la pubblicità all’interno dell’Aeroporto di Bologna, puntando sull’ottimizzazione degli spazi e sull’uso di impianti digitali best online casino di ultima generazione, con immagini in movimento e pannelli retroilluminati.

Il progetto prevede, nella sua prima fase, due circuiti digitali principali. ‘Diginetwork’, circuito composto da una quarantina di impianti digitali di formato verticale, con un mix di digital screen High Tech ad alta risoluzione, da 65” e 55”, ad oggi ne sono stati installati 14 da 65’’, posizionati in tutte le aeree ad elevato flusso di passeggeri, per raggiungere il 100% dei passeggeri in arrivo e in partenza. Sulla base di un attento piano di distribuzione, a seconda delle geometrie dei luoghi, si ipotizza di installare totem, autoportanti o su colonne, col preciso obiettivo di garantire il massimo impatto sull’audience.

Il secondo ‘Digiwelcome’, circuito formato da 20 monitor digitali di formato orizzontale LCD 98”, già tutti installati,  è una piattaforma pubblicitaria BtoB e BtoC, ideale per gli inserzionisti locali che operano nella prosecuzione del viaggio dei passeggeri verso le destinazioni finali, dalle attrazioni turistiche e culturali, oppure come elemento di accoglienza. Nella sua seconda fase, il progetto si concentra sulla riqualificazione dell’advertising esterno all’aeroporto riducendo il numero degli impianti e concentrandosi solo sulle location migliori dove le strutture esistenti vengono sostituite con prodotti nuovi, innovativi e di grande qualità.

Per la terza fase, Clear Channel ha individuato due location all’interno dell’aeroporto, esattamente nell’area departures, dove installare supporti digitali ad alto impatto dal punto di vista della comunicazione. Queste location digitali ‘iconiche’ sono state denominate: Impact 1 e Impact 2. Seguono diverse opportunità creative come le workstation sponsorizzate (punti di ricarica per laptop, cellulari, etc.), la Time sponsorship che offrirà ai passeggeri, ogni 30 secondi, l’ora esatta dello sponsor che avrà colto questa opportunità, per poi finire con le Branding Zones, soluzioni di comunicazione non standard e di alto impatto comunicativo per quei brand che cercano qualcosa di spettacolare.