Intarget presenta il nuovo posizionamento e guarda all’estero

1 dicembre 2015

Intarget presenta allo IAB Forum l’inizio di un nuova fase che include: un piano di internazionalizzazione, l’apertura di una sede in Svizzera, ma anche nuovo branding e posizionamento. Gruppo italiano da 3,7 milioni di euro (fatturato 2014), presente da oltre 15 anni sul mercato e con sedi a Pisa e Milano, Intarget già opera dall’Italia su oltre 20 paesi in tutto il mondo, gestendo quotidianamente attività di digital marketing per conto di 30 aziende multinazionali, con un team complessivo di 65 professionisti. Il percorso di internazionalizzazione è quindi la naturale evoluzione di un modello di business già orientato ai mercati esteri.

“La nostra è una realtà che sta crescendo molto velocemente, nel 2014 abbiamo segnato un aumento del 22% sul fatturato rispetto all’anno precedente. Adesso è giunto il momento di riposizionarci e di sfruttare meglio le opportunità che ci offre l’estero. Abbiamo aperto una sede in Svizzera, questo è appena l’inizio. Intendiamo valorizzare tutte le competenze che abbiamo al nostro interno, ma soprattutto sottolineare il nostro ruolo di consulenti e partner strategici per le aziende” , annuncia Nicola Tanzini (nella foto), presidente e ceo Intarget. “Nel primo semestre del 2015 le performance sono state buone e prevediamo di chiudere il 2015 raggiungendo 6 milioni di euro di fatturato, con una crescita del 65% rispetto al 2014. Contiamo inoltre di raggiungere 15 milioni di euro entro il 2018” aggiunge Tanzini. Il piano di espansione all’estero prevede l’apertura di nuove sedi all’estero, a partire da quella a Chiasso, già operativa “ma stiamo portando avanti le selezioni sul posto per formare il primo team, che sarà di circa 6 persone, sarà svizzero e parlerà tre lingue” spiega Tanzini. Il piano prevede di raggiungere entro i prossimi 3 anni un risultato di 2 milioni di euro, con un team che diventerà di almeno 20 professionisti. Anche il team italiano diventerà sempre più internazionale: il piano prevede un arricchimento interno, con ruoli affidati a professionisti di diverse nazionalità, che conoscono già bene il contesto in cui si va a operare, in online casino modo da supportare ancora meglio le attività di digital marketing a livello internazionale dall’Italia.

L’agenzia ha anche un nuovo posizionamento come gruppo di consulenza strategica, rivolta ai decisori in abito marketing, che può gestire al proprio interno l’intero flusso digitale della comunicazione di un’azienda. Questo attraverso un uso integrato di tutte le leve di marketing digitale, massimizzando l’investimento e l’efficacia delle campagne. “Siamo convinti di aver sviluppato nel tempo una metodologia efficace, così come delle competenze e delle esperienze che costituiscono un valore esportabile nel mondo. Riteniamo sarà un prodotto vincente” , commenta Nicola Tanzini. La consulenza strategica è la parte più caratterizzante del nuovo posizionamento, che raccoglie e mette a sistema le competenze verticali sviluppate negli anni, tanto da costituire una nuova offerta che prende il nome di ‘365 Digital Advice’. Un nuovo modello di consulenza dedicato alle aziende che devono progettare e gestire la loro presenza in rete: dalla definizione delle strategie globali alla realizzazione dei piani di comunicazione e marketing digitale.

Infine, dal nuovo posizionamento nasce il pay-off che accompagna il nuovo brand: ‘flowing digital’. Per progettare e realizzare la nuova brand identity, intarget si è affidata Barabino & Partners Design, divisione di comunicazione visiva di Barabino & Partners.