Digital Magics lancia la nuova governante e nomina Alberto Fioravanti presidente esecutivo

30 novembre 2015

Marco Gay, entrato in qualità di socio, è diventato vicepresidente e consigliere. Il nuovo assetto organizzativo darà ulteriore impulso ai progetti di incubazione di oltre 100 startup e allo sviluppo dei programmi di Open Innovation

 

Digital Magics, business incubator quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana ha presentato oggi la nuova corporate governante, dopo che l’assemblea degli azionisti ha approvato la modifica statutaria relativamente all’introduzione della carica di uno o più vice presidenti.

 

Alberto Fioravanti (nella foto), socio fondatore di Digital Magics insieme a Enrico Gasperini, recentemente scomparso, Gabriele Ronchini e Gabriele Gresta, è stato nominato presidente esecutivo del Consiglio di amministrazione della società.

Sempre ieri Marco Gay, tramite la propria società controllata WebWorking, è entrato in qualità di socio con un importante coinvolgimento operativo ed è stato nominato consigliere e vicepresidente con il compito di sviluppare i rapporti corporate con soggetti istituzionali e privati, affiancando il team nell’implementazione dei piani strategici aziendali.

Il Cda, tenutosi successivamente, ha inoltre deliberato il potenziamento della prima linea dei partner storici, attraverso il conferimento di ampie deleghe al presidente e la nomina di tre amministratori delegati, Alessandro Malacart, Layla Pavone e Gabriele Ronchini, che avranno la responsabilità e le relative deleghe per poter operare nelle aree di attività Corporate & Finance, Industry Innovation e Portfolio Development.

La nuova governance darà ulteriore consistenza ai progetti della piattaforma nazionale di innovazione per il Digital Made in Italy, che insieme a Talent Garden e Tamburi Investment Partners ha l’obiettivo di sviluppare oltre 100 startup nei prossimi due anni, attraverso l’apertura di 50 nuovi campus di co-working, favorendo anche l’ingresso di nuovi investitori e l’implementazione del piano strategico di Open Innovation. Edmondo Sparano, Chief Digital Officer, sarà punto di riferimento per la selezione e il processo di analisi delle nuove iniziative digitali inerenti le startup, che si confermano il cuore pulsante di Digital Magics, e i programmi di Open Innovation. Completano il Cda Luca Giacometti (consigliere indipendente), Claudio Berretti, Davide Dattoli, Gabriele Gresta, Michele Novelli.

“Siamo un team molto forte e coeso, che darà impulso a tutti i progetti aziendali e alla vision del disegno strategico costantemente condivisi con Gasperini – ha commentato Fioravanti -. La nuova governance ne è una dimostrazione concreta e consentirà di valorizzare al massimo le competenze di tutti i partner e consiglieri dell’incubatore nei propri ambiti e specializzazioni, per accelerare ulteriormente la piattaforma avviata con Talent Garden e Tamburi Investment Partners. Creare forti relazioni e mettere in contatto le imprese italiane con le startup, grazie ai nostri programmi di Open Innovation, è una caratteristica unica di Digital Magics, che ha come obiettivo di portare l’eccellenza italiana in tutto il mondo puntando sul digitale e sui giovani talenti”.