Buzz Aldrin testimonial di Svizzera Turismo

25 novembre 2015

Buzz Aldrin

di Claudia Cassino


L’astronauta Buzz Aldrin, il secondo uomo ad aver messo piede sulla luna, è il testimonial della campagna invernale di Svizzera Turismo all’insegna del claim #INNAMORATIDELLASVIZZERA. Aldrin, 85enne dallo spirito avventuriero, è stato scelto per il legame con il territorio elvetico: durante l’epica missione Apollo 11, infatti, è stato lui a piantare sul suolo lunare la bandiera, sviluppata dall’Università di Berna, per misurare il vento solare: l’unico esperimento sulla Luna a essere guidato da un’équipe di scienziati europei, capitanati dal fisico svizzero Johannes Geiss. Inoltre, durante la missione, aveva al polso un Omega Speedmaster Professional, ricordato come il primo orologio ad approdare sulla Luna. L’agenzia creativa che ha sviluppato il concept – declinato sul web, sui social network, sui media cartacei e su tv/cinema – in stretta collaborazione con la sede di Svizzera Turismo è Havas Worldwide Zurich. La regia è di Thomas Dirnhofe.

Nello spot Aldrin cammina sulle nevi del Breithorn, una delle maestose cime del Vallese, rivivendo la stessa emozione della prima volta in cui ha calcato il suolo lunare. L’elicottero di Air Zermatt atterra, infatti, in un paesaggio invernale che ricorda proprio quello della Luna. Aldrin è impressionato dal panorama e lascia la sua impronta nella neve. Oltre che dello spot tv e cinema da 48”, Aldrin è stato protagonista di un’intervista sul Winter Magazine di Svizzera Turismo prodotto in 6 lingue (tedesco, inglese, francese, italiano, spagnolo e olandese) per un totale di 370.000 copie.

La campagna a livello internazionale ha potuto contare su un budget di 23,1 milioni di franchi svizzeri (circa 21 milioni di euro) coinvolgendo i seguenti mercati: Svizzera, Germania, Usa, Belgio, Francia, Italia, Svizzera, Uk, Olanda. Per quanto riguarda l’Italia, lo spot è stato on air in tv dal 15 al 21 novembre (pianificato internamente da Svizzera Turismo su Rai1, Rai2 e Rai3 in prime time) con un budget di 180 mila euro, all’interno di un investimento complessivo per il 2015 di 1,3 milioni euro (che prevede anche la promozione della montagna d’estate, delle città svizzere e dei treni panoramici).

La distribuzione della brochure Winter Magazine coinvolge anche il mercato italiano, da ottobre 2015 a marzo 2016, per un totale di 10.000 copie diffuse. Ad affiancare la campagna tv, una campagna online (display adv, content seeding, Dem) e una media partnership con Radio Montecarlo sui canali dell’emittente (Facebook, radio e web) per promuovere le offerte invernali da novembre 2015 a febbraio 2016. La partnership prevede spot radiofonici e storytelling, un concorso e contenuti ad hoc sul sito di Radio Montecarlo e la comunicazione attraverso i social network della radio. A livello globale, la campagna pubblicitaria punta a raggiungere 1 miliardo di contatti con 13,7 milioni di visitatori attesi sul portale MySwitzerland.com.

L’attività media (30 conferenze stampa e 625 giornalisti invitati a visitare la Svizzera durante la stagione invernale) punta a generare 2,1 miliardi di contatti su stampa, online, tv, radio. L’obiettivo della campagna è, infine, anche quello di coinvolgere chi è già in Svizzera per sciare o per sperimentare una delle tante attività invernali. Con l’hashtag #INNAMORATIDELLASVIZZERA, sui social si invitano i viaggiatori a raccontare la propria esperienza e di metterla in rete per creare una mappa emozionale accessibile dal sito di Svizzera Turismo (myswitzerland.com).