GazzaPlay, arrivano PlayAlpinismo e PlayYamato

24 novembre 2015

di Andrea Crocioni


Sarà PlayAlpinismo il primo canale della piattaforma on demand GazzaPlay. Presentato ieri a Milano, il canale dedicato alla montagna de La Gazzetta dello Sport sarà disponibile dal 30 novembre. Si parte con un catalogo di 140 titoli di grande cinema e documentari sull’alta quota. Il canale, che si basa sulla piattaforma tecnologica di Chili, si propone come punto di riferimento in Italia per la distribuzione al pubblico del meglio del cinema di montagna internazionale. Sono stati selezionati grandi titoli da oltre 100 produttori di tutto il mondo. Le sezioni del canale saranno cinque: Alpinismo Contemporaneo, i Grandi dell’Alpinismo, Storia, Le Grandi Montagne, Climbing.

Il canale si avvale della collaborazione del CAI con il quale verranno sviluppate importanti iniziative tra le quali la valorizzazione della Cineteca, sconti per i soci CAI e la promozione di PlayAlpinismo sul territorio all’interno delle sezioni. Importanti anche le partnership siglate con i principali festival a livello nazionale e internazionale, dal Trento Film Festival, al BANFF e all’Europen Outdoor Film Festival. Proprio il Trento Film Festival ha contribuito in maniera importante alla selezione dei contenuti per il canale e in occasione della sua edizione 2016 verranno proposte iniziative legate a PlayAlpinismo.

La Gazzetta dello Sport è orgogliosa di lanciare PlayAlpinismo, un’opportunità preziosa per far conoscere il mondo della montagna, le storie dei suoi eroi e i valori positivi che la contraddistinguono attraverso immagini indimenticabili”, ha detto il direttore della Rosea, Andrea Monti. E ha aggiunto: “E’ il completamento on demand del lavoro che stiamo facendo sul sito che ottiene grandi risultati e che naturalmente sarà il primo supporto per la crescita di  PlayAlpinismo”.

Il canale sarà inizialmente fruibile sul web all’indirizzo www.PlayAlpinismo.com e tramite Google Chromecast, a seguire su Samsung Smart TV mentre a dicembre verranno rilasciate le app di GazzaPlay per tablet e smartphone, iOS e Android, che permetteranno di fruire del canale di alpinismo anche dai device mobili. Ogni utente potrà collegare al proprio account fino a cinque differenti device. I contenuti saranno fruibili in SD o HD e comunque in adaptive streaming, in modo da adeguare la qualità video in base alla banda effettivamente disponibile, o anche in modalità offline, tramite una app dedicata. L’offerta prevede un abbonamento mensile a 9,99 euro, che permette la visione illimitata dei contenuti, e una modalità on demand per pagare solo ciò che si vuole vedere (da 0,99 euro).

“Da una ricerca che abbiamo commissionato prima del lancio – ha spiegato Gaetano de Blasio di Palizzi,  responsabile del progetto GazzaPlay – emerge che c’è un bacino potenziale di almeno 75 mila persone disposte a pagare per vedere contenuti video dedicati all’alpinismo. La cosa particolare è che, al di là dei numeri di questo studio, abbiamo potuto testare l’interesse verso queste tematiche grazie alle collane di dvd uscite con un ottimo riscontro insieme alla Gazzetta dello Sport e che ci stanno in qualche modo guidando nello sviluppo dei canali tematici verticali”. L’esordio di  PlayAlpinismo godrà del sostegno di tutto il sistema Gazzetta e di una campagna on air su tutti i mezzi del Gruppo.

“Sempre il 30 novembre – ha aggiunto il manager – su GazzaPlay arriverà anche il canale dedicato al mondo anime PlayYamato. L’idea è quello di mettere a disposizione degli utenti contenuti non strettamente sportivi, ma che siano in grado di soddisfare passioni maschili. Arriveranno altri due canali nel 2016, un primo obiettivo è arrivare ad almeno sei canali”.