Report New Media Forecasts di ZenithOptimedia: il 66,5% degli individui possiederà uno smartphone entro il 2018

24 novembre 2015

Jonathan Barnard

Il 66,5% degli individui nei principali mercati digitali sarà in possesso di uno smartphone entro la fine del 2018. A riferirlo è l’ultimo report New Media Forecasts di ZenithOptimedia, nel quale si rivela anche che la penetrazione degli smartphone in 47 paesi leader (tra cui anche l”Italia) è cresciuta dal 41,6% del 2013 al 49,5% del 2014, dato destinato a raggiungere il 55,7% quest’anno. L’adozione di smartphone è ai massimi livelli in Asia Pacific ed Europa occidentale. Fra i 47 mercati presi in esame, Singapore ha il livello più alto di penetrazione smartphone: alla fine del 2014 il dato si attestava all’89,0% ma l’agenzia prevede un balzo fino al 97,0% entro il 2018, in seguito al progresso continuo del piano governativo per l’accesso wi-fi universale.

Spagna e Irlanda seguiranno a stretto giro, dopo aver totalizzato rispettivamente l’86,7% e l’83,0% di penetrazione nel 2014. Gli altri mercati nella top ten per penetrazione degli smartphone sono Corea del Sud, Norvegia, Giappone, Austria, Svezia, Paesi Bassi e Hong Kong. Si prevede che Svizzera, Australia e Danimarca entreranno nella top ten entro il 2018, a scapito di Giappone, Svezia e Paesi Bassi. Anche la penetrazione sui tablet crescerà in popolarità: dal 5,3% del 2012 al 14,8% nel 2014 raggiungerà il 19,8% entro il 2018. Hong Kong è in cima alla classifica con una diffusione del 77% nel 2015 che ci si aspetta crescerà fino al 91% nel 2018.

Singapore, in testa per quando riguarda gli smartphone, si piazza seconda per penetrazione dei tablet, con un 64% nel 2014 e un 82% atteso nel 2018; i Paesi Bassi occupano il terzo gradino del podio in entrambi gli anni, con una penetrazione dei tablet che casino cresce dal 58,3% al 75,0% nel corso del periodo. La crescita globale degli utenti internet, invece, sta rallentando: saranno 1,9 miliardi di utenti Internet alla fine del 2015, che rappresenteranno circa il 60% di tutti gli utenti internet al mondo e che sono il 3,9% in più di quanto fossero alla fine del 2014. Il tasso annuo di crescita è sceso rispetto al 7,9% del 2011, quando esistevano 1,5 miliardi di utenti internet in questi mercati, e Zenith prevede che la cifra scenderà ulteriormente, fino al 2,5% nel 2018 – quando ci saranno 2 miliardi di utenti.

Il mercato con la più alta penetrazione di Internet è la Corea del Sud. A poca distanza in classificalcuni paesi dell’Europa settentrionale, fra cui la Danimarca (penetrazione del 98% nel 2014) e i Paesi Bassi (96,7%), che hanno popolazioni relativamente poco numerose ma tecnologicamente all’avanguardia. Invece Corea del Sud, Danimarca e Paesi Bassi, cui si aggiungono Norvegia, Svizzera, Finlandia e Svezia. ZenithOptimedia stima che, entro la fine del 2018, sui 47 mercati considerati 15 paesi avranno una penetrazione superiore al 90%. L’agenzia prevede anche che la Corea del Sud rimarrà il primo mercato in quanto a penetrazione internet nel 2018, mentre Argentina ed Estonia entreranno nei primi dieci posti, scardinando Singapore ed Irlanda, rispettivamente all’ottavo e nono posto nel 2014.