Pocket Coffee coinvolge i Millennials con Spotify e OgilvyOne

23 novembre 2015

Dal 1968, con la sua ricetta a base di caffè e cioccolato, Pocket Coffee è il compagno di viaggio delle nostre avventure metropolitane, sempre a portata di mano per darci la carica per affrontare le sfide di ogni giorno. Proprio come la playlist perfetta, quella in grado di assecondare il ritmo dei nostri spostamenti e della nostra routine quotidiana, ricaricando la nostra voglia di fare un impegno e l’altro.

In collaborazione con OgilvyOne, proprio in virtù di quest’affinità e con l’obiettivo di coinvolgere un target sempre più giovane e dinamico, il brand ha stretto una partnership con Spotify, da cui è nato Pocket Playlist, il generatore automatico che, a partire dalla nbso online casino reviews musica preferita dell’utente Spotify, gli restituisce una serie di brani, personalizzati sui suoi gusti musicali, ma soprattutto in base al mood e alle attività che lo attendono durante la giornata, il tutto a partire da una serie di semplicissimi filtri.

È stato inoltre creato un canale branded di Pocket Coffee su Spotify, che offre a tutti gli utenti 8 playlist in linea con il posizionamento di marca e le occasioni di consumo del prodotto, per enfatizzare l’affinità tra la pralina al cioccolato e caffè e la musica. Questo legame è stato esplicitato, oltre che nei contenuti pubblicati quotidianamente sulle pagine social del brand gestite da Social@Ogilvy, anche tramite il restyling del sito, la cui veste grafica è stata ripensata in base ai gusti degli utenti più giovani, i millennials, e le cui nuove sezioni sono state implementate proprio per ospitare l’operazione Pocket Playlist.

Credits: executive creative director Paolo Iabichino, senior copywriter Lavinia Francia, senior art director Andrea Guzzetti, copywriter Margherita Maestro, art director Valentina Faravelli, senior UX designer Marco Pelà, head of Social@Ogilvy Alessandro Fontana, digital strategist Paola Guarneri, community manager Nicola Pavan, project manager Stella Stasi, senior software developer Daniele Bandirali, senior front end developer Paolo Drovetti, senior front end developer Kushan Gunasinghe.