comScore lancerà nel 2016 anche in Italia il panel per la Mobile Audience

20 novembre 2015

Gian M. Fulgoni

di Massimo Bolchi


Dopo l”annuncio della partnership con Italiaonline, con l”obiettivo di potenziare l”Audience Delivery Reporting in Italia, è di ieri un altro annuncio relativo al nostro paese da parte comScore. In un incontro con la stampa a Milano, il fondatore della società, Gian M. Fulgoni, e il ceo e founder di Sensemakers, Fabrizio Angelini, hanno infatti confermato il lancio l”anno prossimo, anche in Italia, di un Full Mobile Panel a integrazione delle rilevazioni di target audience di comScore Validated Campaign Essentials (vCE).

Per la precisione, mentre il Mobile Panel verrà attivato nel nostro paese all”inizio del prossimo anno, (il panel è invece già attivo in USA e Canada) le misurazioni di vCE Mobile Audience saranno disponibili dal secondo trimestre 2016. “Oggi il 70% del tempo speso su internet è da mobile – ricorda Fulgoni – ed è essenziale avere strumenti di misurazione capaci di leggere correttamente anche le audience dei terminali mobili. Le nostre rilevazioni mostrano, infatti, circa la metà dell’adv deliverato non raggiunge il target socio-demo indicato dall”inserzionista”.

“Se a questo si aggiunge l’altro tema caldo, quello della viewability degli ad e dei video ad – aggiunge online casino Angelini – reso più acuto dalla sempre maggior diffusione del Programmatic, si vede che strumenti come il nostro servono a restituire valore concreto tanto all’investimento degli inserzionisti, quanto alla inventory dei publisher. Visibilità effettiva del display e del video, affollamento pubblicitario nelle  pagine, qualità del contenuto e contestualizzazione dello stesso, cioè i dati che le piattaforme Programmatic utilizzano per i bid, se correttamente gestiti, generano valore per gli editori digitali, riportando la ‘scarsità’ in un mercato inflazionato”.

A latere dell’incontro, Angelini si è brevemente soffermato sulla questione Audiweb mobile, confermando l”intenzione dell”azienda di partecipare alla RFP. “La dolorosa comparsa del presidente Enrico Gasperini – ha commentato – allunga ovviamente i tempi. Va qui sottolineata la strordinaria lungimiranza del suo approccio metologico: non solo rilevazione dei profili socio-demo delle audience mobili, ma inserimento in tempo reale di tali dati all”interno delle piattaforme di negoziazione”.