Sky Media lancia un nuovo sales team internazionale

20 novembre 2015

Jacques Raynaud

Sky Media, la concessionaria pubblicitaria di Sky, ha dato vita a un nuovo sales team internazionale. Il team lavorerà con i più importanti brand europei per sviluppare campagne da lanciare su grande scala in tutti i territori europei in cui opera Sky oltre che per capitalizzare sulla crescente diffusione internazionale delle proprie news.

Il portfolio di Sky Media, che comprende canali a brand Sky e canali terzi di grandi broadcaster fra cui Viacom, Discovery, FOX e NBC Universal, raggiunge una platea europea di oltre 100 milioni di telespettatori ogni mese. Inoltre, Sky Media offre anche una crescente gamma di asset digitali, online e mobili. Fuori dall’Europa, il canale Sky News è distribuito a livello globale in mercati come l’Asia, il Medio Oriente, gli Stati Uniti e l’Africa, permettendo agli investitori di estendere ulteriormente la portata delle proprie campagne pubblicitarie. Il team sarà guidato da Bernd Daubenmerkl nel nuovo ruolo di direttore, International Sales & Partnership.

Con sede a Monaco di Baviera, Daubenmerkl riporterà a John Litster, Managing Director di Sky Media nel Regno Unito e lavorerà a stretto contatto con Wolfram Winter, Executive Vice President Communications, Public Affairs & Advertising Sales in Germania, e Jacques Raynaud, Executive Vice President Sports & Advertising Sales in Italia.

“Siamo entusiasti di questo annuncio – ha dichiarato Jacques Raynaud -. Ancora un’altra innovazione da parte di Sky e una grande notizia per le aziende esportatrici italiane che avranno una nuova opportunità per far crescere il loro business grazie a questa innovativa piattaforma pubblicitaria multi-territoriale”.

Intanto a poche settimane dal lancio di Netflix Sky il 17 novembre ha presentato SkyQ, il nuovo decoder della pay tv di Murdoch che, insieme ad una serie di altri prodotti permetterà di creare attorno alla tv un vero ecosistema. Il decoder potrà essere utilizzato dagli utenti come hot-spot. Sarà possibile guardare diversi programmi su un massimo di 5 schermi, registrando in contemporanea altri 4 canali; mettere in pausa e riprendere successivamente la visione, non necessariamente sullo stesso dispositivo utilizzato, ma su altri, anche in altri ambienti della casa.

Tra le prime partnership e accordi editoriali annunciati Condé Nast Entertainment inclusi GQ, Vanity Fair, Vogue, Wired, GoPro, Jukin Media, Kin Community, Red Bull Media House e Whistle Sports, ma anche YouTube e Vevo. Non è da escludersi poi in un futuro l’arrivo anche di Netflix. La novità sarà disponibile per i 12 milioni di abbonati in Uk e Irlanda dal 2016. In Italia e Germania potrebbe sbarcare nel 2017.