I am a bean: vincente l’approccio dell’agenzia ‘all around’

16 novembre 2015

di Andrea Crocioni


Con una serata culminata con lo show di LightMan e Street performer con tute led, Fiesta è stata protagonista della Mtv Music Week, riaccendendo il ritmo della notte di Milano.

La produzione dell’evento è di I am a bean, che ha sviluppato, partendo dal claim di Fiesta, ‘Riaccendi il ritmo’, una serie d’iniziative coordinate. A cominciare da un video lancio della serata in cui tre performer hanno acceso la notte milanese indossando tute led luminose. Per arrivare alla vera e propria notte-evento di Fiesta, tenutasi in via Corsico (sui Navigli), con lo show di una ‘led parade’ che ha dato il via alla Fiesta Silent Disco. E per finire con un video proiettato sui maxischermi di Piazza Duomo durante il concerto finale della Mtv Music Week.

I am a bean ha curato ogni aspetto: dalla creatività alla realizzazione dei video, dal concept dell’evento all’organizzazione on the ground della serata. Un approccio integrato consolidato dall’agenzia negli ultimi anni in cui è stata protagonista di numerosi progetti, fra questi il lancio di Xbox One, gli Mtv Digital Days, lo show-evento per i 50 anni di Fiesta Ferrero, l’upfront del Sole 24 Ore ed il lancio della App di Massimiliano Allegri. Case history che hanno fatto nascere la Bean Events, uno spin off online casino dedicato agli eventi in cui confluiscono più di vent’anni di esperienza. “Il 2015 per la I am a bean è stato un anno di maturità e consapevolezza”, ha raccontato a Today Pubblicità Italia il direttore creativo Davide Pallavicini.

“Siamo tornati al passato e ci siamo aperti al futuro – ha proseguito -. Non abbiamo abbandonato la comunicazione tradizionale. Quest’anno in particolare abbiamo avuto modo di lavorare su diversi spot tv, alcuni in partecipazione con il Ministero della Salute, Aiom ed Healthy Foundation con la partecipazione di diversi testimonial come Milly Carlucci, Paola Perego e Amadeus. Abbiamo integrato un reparto dedicato alla produzione che lavora da subito insieme al reparto creativo; conoscendo le possibilità tecniche ci permette di ampliare l’area di ragionamento e di conoscere da subito la fattibilità delle idee. Questa sinergia ci ha insegnato a ottimizzare e dimezzare i tempi tra creazione e produzionee ci ha permesso di ideare e realizzare uno spot tv come Gillette Venus, on air in Italia dallo scorso settembre, lo spot per Expo creato con Mtv per Mtv Worldwide, Puro Mobile, Ied e Unipegaso. Inoltre da quest”anno abbiamo sviluppato internamente una nostra Unit dedicata all’online, dalla programmazione al design e stiamo per uscire con due importanti E-commerce e diversi siti web”.

E ha aggiunto Pallavicini: “Siamo una agenzia all around, questo è l’aspetto vincente e più performante. La I am a bean con le sue risorse interne può offrire un servizio di comunicazione che spazia dall’ideazione e produzione di spot tv, alla realizzazione di eventi, passando per il graphic design, il motion graphic e il web. Può offrire ai clienti un unico pensiero creativo espandibile su ogni singolo media. Tutto è pensato e prodotto internamente sotto la guida di un’unica direzione creativa. Questo metodo di pensiero integrato ci ha permesso di poter realizzare e offrire progetti completi senza che i nostri clienti disperdano energie nel coordinare diverse realtà e senza che il messaggio inevitabilmente perda efficacia”.

Obiettivi per il 2016? “Per il futuro abbiamo una nuova sede in via Solari 11, la realizzazione di una fiction, il lancio di una nuova linea di integratori, e – scherza – diventare campioni del mondo di pelota”.