Rcs MediaGroup: stima ricavi 2015 a -3%. Laura Cioli nominata amministratore delegato e direttore generale

16 novembre 2015

Laura Cioli

Nel terzo trimestre positivo andamento dei ricavi pubblicitari di gruppo, +0,9%. Nuovo Piano industriale entro il 22 dicembre 2015

Il Cda di Rcs MediaGroup ha approvato giovedì scorso i risultati al 30 settembre 2015. Aggiornata la ricapitalizzazione e convocata per il 16 dicembre l’assemblea ordinaria e straordinaria per attribuire al Cda una nuova delega per un aumento di capitale di 200 milioni da eseguirsi entro il 30 giugno 2017. Quanto ai dati dei nove mesi, confrontati con l’omologo 2014, i ricavi diffusionali ammontano a 323,8 milioni di euro, -10,6 milioni, pur evidenziando una buona performance di Media Italia, che cresce di 5,3 milioni. I ricavi pubblicitari ammontano a 327,5 milioni di euro (-14 milioni) principalmente per l’andamento di Media Italia. Nel terzo trimestre 2015 si evidenzia inoltre il positivo andamento dei ricavi pubblicitari di gruppo, +0,9%. I ricavi editoriali diversi si attestano a 91,7 milioni di euro, (contro 95,9).

L’Ebitda è positivo per 4,5 milioni di euro, in miglioramento di 22,4 milioni. Il risultato operativo (Ebit) negativo per 75,4 milioni.  L’area Media Italia registra ricavi per 379,8 milioni di euro (-1,2%): i ricavi digitali raggiungono il 14% dei ricavi complessivi. I ricavi editoriali sono pari a 219,9 milioni di euro, +2,3%. In particolare i ricavi editoriali del Sistema Corriere evidenziano un trend in crescita. I ricavi pubblicitari sono pari a 144,8 milioni di euro, -5,3%: la raccolta sui mezzi on line raggiunge il 22,5% dei ricavi pubblicitari dell’area. L’area Media Spagna registra ricavi per 234,7 milioni di euro (-8,7%).

I ricavi digitali rappresentano il 16% dei ricavi complessivi, evidenziando una crescita del 6,4% rispetto al pari periodo 2014. I ricavi pubblicitari sono pari a 101,2 milioni di euro (-4%); tuttavia al netto della raccolta pubblicitaria per conto di editori terzi e al netto degli eventi sportivi avvenuti nei primi nove mesi del 2014 i ricavi pubblicitari evidenzierebbero un +0,4%. Definito ottimo l’andamento della raccolta sui mezzi on-line, 29,8% dei ricavi pubblicitari complessivi netti. I ricavi editoriali sono pari a 104,2 milioni di euro, in decremento di 15,4 milioni.

Si prevedono per l’esercizio 2015 ricavi consolidati in riduzione del 3% rispetto al 2014 e un Ebitda consolidato ante oneri non ricorrenti (a perimetro omogeneo), in crescita sia in valore assoluto sia in termini di redditività, che si attesterà nell’ordine del 7% dei ricavi totali. Come annunciato in data 27 ottobre 2015, il Consiglio di amministrazione  ha nominato l’ing. Laura Cioli amministratore delegato e direttore generale che ha confermato l’impostazione delle linee guida strategiche del nuovo Piano Industriale e si è impegnato  a una revisione del suddetto Piano, da presentare entro il 22 dicembre 2015.

La proposta di deliberare l’attribuzione di una nuova delega ad aumentare il capitale sociale si pone nel precipuo interesse della Società, in quanto consente al Consiglio di amministrazione di finalizzare il nuovo Piano Industriale e di ridefinire, sulla base di tale Piano, le migliori condizioni e termini del Contratto di finanziamento con le banche finanziatrici, riservandosi l’eventuale esercizio della delega di aumento di capitale entro un arco temporale più ampio alla luce di una meditata valutazione e accertamento della più efficiente struttura patrimoniale e finanziaria della società.