Quantum native solutions in Italia per lanciare il native adv totalmente in programmatic

13 novembre 2015

Alessandro Ceratti

Nato in Francia nel 2014 dall’incubatore di start-up promosso da HiMedia Group, Quantum Native Solutions, attiva in 10 paesi e in collaborazione con oltre 300 siti, è il primo marketplace europeo di native advertising distribuito totalmente in programmatic e da oggi attivo anche in Italia.

La società guidata da Alessandro Ceratti, nominato Head of Business Development, nel nostro Paese ha l’obiettivo di creare un grande marketplace composto da editori premium per offrire agli inserzionisti formati pubblicitari personalizzati per integrare al meglio gli spazi sia nelle homepage degli editori che negli articoli stessi.

Inoltre, all’interno di una pagina compare un solo inserzionista alla volta, a cui è offerto il 100% di viewability e poter così beneficiare di un CTR fino a 20 volte superiore rispetto agli standard Iab. I formati disponibili soddisfano sia esigenze di branding che di performance, unendo la possibilità di mostrare contenuti attraverso video, gallery e testi all’elevata capacità di targeting offerta dal Programmatic e dal Real time bidding.

“La nostra proposta guarda al futuro della pubblicità digitale, che sarà sempre più integrata nelle esperienze di consumo dei media e acquistata in modalità programmatica. Disponibile sia su desktop che mobile site e app, l’offerta è estremamente completa,  proponendo formati totalmente customizzabili con il 100% di viewability che si integrano perfettamente con il look&feel degli editori. I lettori sono così invogliati a soffermarsi sul contenuto che non viene vissuto come intrusivo”, commenta Ceratti.

“Lo spazio di crescita della nostra soluzione è molto ampio, infatti, già in fase di presentazione abbiamo raccolto il consenso di oltre 40 siti premium: questo ci permette di vantare un’audience mensile deduplicata superiore a 8 milioni di utenti unici”, conclude Carlo Poss, ceo di Quantum Native Solutions.