IF! Italians Festival, +20% di presenze per la seconda edizione

12 novembre 2015

Dalla serata di apertura di giovedì 5 fino a sabato 7 novembre sono state 4.700 le presenze complessive di IF! Italians Festival  (+20% rispetto al 2014), di cui 3.300 utenti unici (+40% rispetto al 2014). 5.000 gli utenti che hanno seguito l’evento in Live Streaming sul canale YouTube di IF!, su Repubblica.it e sulle diverse piattaforme messe a disposizione dai media partner grazie alla partnership tecnica con Kaizeen.

Ottimo il riscontro anche per l’area formativa curata quest’anno da OFFF Barcelona, Scuola Holden, Filmmaster Productions e We Are Social che ha registrato il sold out a due giorni dall’apertura. 11 i partecipanti della Masterclass d’eccellenza proposta per la prima volta in Italia e in esclusiva per il Festival della Creatività dalla Berlin School of Creative Leadership. “Nel mio bilancio finale ci sono due cose in particolare che mi porto a casa con orgoglio – commenta Davide Boscacci (Comitato Organizzatore di IF!) –.  La prima sono gli ottimi feedback sulla qualità dei contenuti che abbiamo proposto ed è un dato fondamentale in quanto motivo primo per cui abbiamo ideato questo festival, cioè innescare il circolo virtuoso della qualità. La seconda è che in meno di 14 mesi IF! è già diventato un appuntamento. Abbiamo evidentemente riempito un vuoto e vogliamo continuare a presidiarlo, quindi saluto con la frase che ho sentito più spesso nelle ultime settimane: ci vediamo a IF!”.

“La buona notizia è che quest’anno i clienti c’erano. Molti di più dello scorso anno, sia sul palco e sia tra il pubblico – commenta Emanuele Nenna (VP ASSOCOM) –  Siamo ancora all’inizio di un percorso, ma i segnali che speravamo di registrare li abbiamo avuti. Se davvero agenzie e clienti torneranno a trattare la creatività come un terreno di confronto, come è avvenuto in scala ridotta nel foyer del festival, credo che vedremo risultati concreti nel prossimo futuro. Non solo nel miglioramento della relazione tra agenzie e clienti ma anche in una crescita positiva del mercato”.

Aggiunge Nicola Lampugnani (VP ADCI): “La formazione è stata un aspetto fondamentale di questa tre giorni e ha interessato non solo i giovani. Interessante è stato lo scambio che si è creato tra le figure junior e quelle senior, presenti nella stessa giura degli ADCI Awards, e a contatto diretto durante tutto il festival, come purtroppo difficilmente accade in altri contesti italiani. Grazie alla presenza di grandissimi professionisti del mondo della pubblicità internazionale che hanno trasmesso un sapere concreto, IF! è stato un momento importante per dimostrare che il lavoro nel mondo della creatività e della comunicazione pubblicitaria è fatto di competenze vere, non da improvvisazione”.

“Un evento internazionale per l’Italia a Milano, diventata città simbolo della ripresa del Paese. Oggi fare cultura significa formare, ispirare, coinvolgere, scambiare e intrattenere – commenta Alessandra Lanza (Comitato Organizzatore di IF!) – Questi erano gli obbiettivi di IF! Raggiunti grazie alla qualità dei contenuti e alla risposta del pubblico, che nonostante la novità del biglietto di ingresso, ha partecipato  con entusiasmo, superando i dati dell’edizione del 2014. IF! Ci ha permesso di confrontarci tra un talk e una birretta ma soprattutto di ri-lanciarci con una sfida: osare, superare i limiti, credere in se stessi, crescere. A tutti noi raccoglierla”.