Leo Burnett in pole position nella gara creativa di PittaRosso

12 novembre 2015

Giorgio Brenna

di Claudia Cassino


Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia, Leo Burnett sarebbe vicina alla vittoria della gara creativa indetta da PittaRosso. Dopo l’importante acquisizione della comunicazione di McDonald’s Italia (vedi notizia), l’agenzia guidata da Giorgio Brenna potrebbe dunque diventare anche il nuovo partner dell’azienda guidata dall’amministratore delegato Andrea Cipolloni. PittaRosso, tra i maggiori operatori in Italia nella vendita al dettaglio di calzature e pelletteria, ha infatti avviato recentemente una revisione dell’incarico creativo (vedi notizia), invitando a partecipare al pitch una rosa di quattro agenzie.

Oltre a Leo Burnett, nella gara sarebbero state coinvolte anche Cayenne, Armando Testa e l’uscente CasiraghiGreco&. Proprio all’inizio del 2014, il gruppo aveva affidato all’agenzia guidata da Cesare Casiraghi la comunicazione sull’operazione di rebranding (il passaggio da Pittarello Rosso a PittaRosso) scegliendo Simona Ventura come testimonial della campagna pubblicitaria.

Un passaggio importante sostenuto anche da un adeguato piano di investimenti, con un budget marketing passato dai 4,5 milioni del 2013 ai 7,5 dell’anno successivo. Il 2015 è stato positivo per PittaRosso che ha visto 53 nuove aperture rispetto ai 35 nuovi negozi annunciati nel piano dell’esercizio in corso.

Nel dicembre del 2014, inoltre, l’azienda ha visto il passaggio del controllo della società da 21 Investimenti a Lion Capital, fondo inglese specializzato nel segmento retail e beni di consumo. Proprio ieri, infine, a Milano si è concluso il percorso che per tutto il mese di ottobre ha visto PittaRosso a fianco di Fondazione Umberto Veronesi a sostegno del progetto Pink is Good, per la ricerca e la prevenzione del tumore al seno.

Durante la cerimonia a Palazzo Marino, l’ad Andrea Cipolloni ha consegnato alla Fondazione un assegno di 241.285 euro: si tratta del ricavato delle due PittaRosso Pink Parade, le camminate non competitive che si sono svolte a Roma (4 ottobre) e Milano (25 ottobre), alle quali hanno preso parte oltre 8.500 persone.