Il Premio San Bernardino presenta le creatività finaliste e dà spazio ai giovani

11 novembre 2015

Giunto alla XIII edizione, il Premio San Bernardino è alle ultime battute per quanto riguarda i finalisti del premio che, quest’anno verrà consegnato il 9 dicembre, a partire dalle 9.30, nell’Aula Giubileo dell’Università Lumsa (via di Porta Castello 44): docenti universitari, giornalisti ed esperti di comunicazione e relazioni esterne assegneranno il Premio San Bernardino allo spot più efficace nella social responsibility, realizzato e andato in onda su tv e web nel periodo compreso tra novembre 2014 e ottobre 2015.

Tra le creatività finaliste, sia campagne promosse da aziende commerciali, sia veicolate da associazioni e istituzioni impegnate nel sociale. Tra le prime, Sky (‘Sky Cinema Film On Demand’), Amaro Montenegro (‘#eroiveri’), Dompè (‘The Rarest Ones’), Ikea (‘Fai spazio alle tue passioni’), Pfizer (‘Viverla tutta’), Samsung (‘#off4aday’). Tra le seconde, Telethon (‘Andare lontano’), Telefono Azzurro (‘Stop al bullismo’) e Testamento Solidale (‘Testamento solidale’).

I giovani aspiranti pubblicitari quest’anno sono stati invitati dall’Associazione Amici per il Centrafrica a elaborare una pagina pubblicitaria: l’elaborato migliore tra i tre progetti creativi finalisti riceverà un premio speciale. In linea con gli intenti della onlus ci sarà il ruolo strategico che la comunicazione può rivestire nel diffondere messaggi di partecipazione responsabile e solidale verso i bisogni, il disagio e le speranze di chi vive nella povertà.

Sul tema sarà in programma una tavola rotonda moderata da Gennaro Iasevoli, direttore del Dipartimento di Scienze umane alla Lumsa, a cui interverranno monsignor Melchor Sànchez de Toca, sottosegretario del Pontificio Consiglio per la cultura e Alberto Contri, presidente della Fondazione Pubblicità Progresso. Nel corso della seconda sessione, incentrata sulla comunicazione responsabile, racconteranno il punto di vista delle aziende Alberto Federici, direttore Comunicazioni e relazioni esterne Unipol, Laura Giovannini, head of advertising di Enel e Silvia Fellegra, management representative di Wpp.

Per le campagne finaliste clicca qui