Herezie ‘festeggia’ con Amazon e col budget di Vileda

10 novembre 2015

Andrea Stillacci

L’agenzia fondata da Andrea Stillacci, Luc Wise e Pierre Callegari consolida il suo posizionamento di hub europeo 

di Andrea Crocioni


Sempre meno agenzia francese e sempre più hub di dimensione continentale. Il progetto Herezie continua a funzionare e a crescere in una logica sovranazionale. La sigla parigina, 100% indipendente, fondata da Andrea Stillacci, Luc Wise e Pierre Callegari, ha  appena annunciato una doppia acquisizione che allarga il portafoglio di marche internazionali in gestione alla struttura.

La prima ‘conquista’ riguarda Amazon che ha scelto Herezie per la sua prima campagna televisiva francese dedicata a Amazon Premium/Amazon Prime, il programma ad iscrizione annuale che prevede numerosi vantaggi per chi usufruisce dei servizi di spedizione del colosso dell’e-commerce.

Partita a novembre, la campagna tv che apre il percorso di collaborazione coinvolge, oltre al mercato francese, anche l’Italia. Per questo ‘esordio’ Amazon ha scelto una campagna promozionale molto concreta basata sulle testimonianze dirette dei clienti. Il secondo successo di Herezie riguarda l’assegnazione da parte di FHCS dell’incarico paneuropeo per la comuncazione di tutti i prodotti Vileda, storico brand legato al mondo della pulizia della casa.

L’agenzia presieduta dall’italiano Andrea Stillacci avrà il compito di gestire l’advertising e le piattaforme di attivazione per le diverse referenze in Europa. Il marchio è presente in oltre 50 Paesi nel mondo. Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia l’incarico in precedenza era gestito dall’agenzia tedesca Jung von Matt. FHCS opera a livello globale con i brand Vileda, Marigold, Wettex, Gala (India), Swash, Patito, ‘O Cedar (USA) e Swash.