Natuzzi lancia la nuova adv Harmony Maker. La Puglia musa ispiratrice per GreyUnited

6 novembre 2015

Investimento complessivo mondiale di oltre 12 milioni di euro per il 2016

di Fiorella Cipolletta

Natuzzi Italia e GreyUnited danno vita al nuovo concept e alla nuova campagna globale Harmony Maker. A partire da metà novembre la nuova creatività pianificata su stampa debutterà prima in Italia e poi nel resto del mondo. Il brand dell’arredamento più conosciuto al mondo tra i consumatori di beni di lusso (fonte ipsos-lagardère) è un impero fatto da 1.100 punti vendita in 123 Paesi e 461 milioni di fatturato che negli ultimi anni ha democratizzato il concetto di divano.

Fondata nel 1959 da Pasquale Natuzzi, presidente e ad del gruppo, l’azienda di Santeramo rappresenta il cuore del made in Italy. E proprio dalla Puglia che si sviluppa la nuova idea creativa di GreyUnited per Natuzzi che diventa un set d’eccezione con i suoi meravigliosi colori: rappresenta infatti la musa ispiratrice del brand, una terra con cui l’azienda ha un legame forte e vitale.

“La Puglia è il testimonial invisibile della campagna – spiega Pino Rozzi ceo & executive creative director GreyUnited -. Questa creatività è l’inizio di un lavoro estremamente sfidante, cominciato più di un anno fa, che ci ha portato a ridefinire insieme al cliente il posizionamento della marca a livello globale, e a portare in comunicazione quelli che da sempre sono i tratti unici di Natuzzi; quei tratti che in un contesto altamente competitivo si distinguono per le profonde radici che affondano nel fertile terreno della Puglia. Perno del concept della nuova comunicazione – continua Rozzi – sono due parole Harmony Maker: perché harmony è un concetto, è astratto, aspirazionale, maker invece è concreto, esprime artigianalità, un fare sincero. L’anima di Natuzzi Italia è nell’incontro di queste parole. La campagna si sviluppa in 5 nuovi soggetti stampa che saranno arricchiti da altri 6 nei prossimi mesi. Il progetto si svilupperà anche sui punti vendita e avrà un’anima digitale –  continua Rozzi – e stiamo pensando anche a sponsorizzazioni ed eventi culturali”.

La campagna è stata ideata da GreyUnited, con la direzione creativa esecutiva di Pino Rozzi e Roberto Battaglia, in stretta collaborazione con la Direzione Marketing e Comunicazione e il Centro Stile Natuzzi. I testi sono stati curati da Valeria Canavesi. La fotografia è di Joseph Cardo per i 5 soggetti scattati presso L’Abbazia San Vito di Polignano a Mare.

“Con la campagna Harmony Maker – afferma Pasquale Junior Natuzzi, Marketing & Communication Strategic Program Manager Natuzzi  – abbiamo voluto andare oltre il prodotto e raccontare al mondo il DNA di Natuzzi. Crediamo fortemente in quello che siamo, nella nostra capacità di creare spazi intrisi di bellezza, perché sono convinto che il bello renda felici le persone. Lo abbiamo fatto ispirandoci alla nostra terra: la nostra Puglia, la nostra musa”.

La nuova campagna, coordinata dal centro media Natuzzi e Starcom, si sviluppa su una piattaforma di comunicazione integrata che si focalizza soprattutto sui canali digitali “con un investimento complessivo mondiale  – conclude  Pasquale Junior Natuzzi – di oltre 12 milioni di euro per il 2016”.


Pino Rozzi: “Il pensiero sarà il nostro core business” 

Da un anno e mezzo GreyUnited è diventata partner del network mondiale Grey Group, una delle più grandi società di comunicazione al mondo, parte del Gruppo Wpp. “Questo è stato un anno di contenimento. Un viaggio di profonde riflessioni per l’anno prossimo che proietta la nostra identità italiana all’interno del network – commenta Pino Rozzi, ceo & executive creative director GreyUnited -. Noi abbiamo preso da Grey il respiro internazionale, e godiamo di una visione più ampia che ci consente anche di esportare all’estero un pezzettino di Italia. Dobbiamo correre alla velocità del network, che senza dubbio è il più interessante, attivo e riconosciuto nel mondo. A confermarlo non è solo la recente vittoria agli Effie Awards come Euro Effie Agency of the Year Award ma anche i 118 leoni vinti a Cannes in ben 20 categorie. Tutto questo vuole essere  l’anticipazione di quello che stiamo cercando di fare anche in Italia. Siamo solidi e abbiamo un network che ci sostiene. A gennaio faremo una conferenza stampa ah hoc su quello che sarà GreyUnited che vedrà protagonisti anche figure importanti del network. Oggi siamo ancora all’interno di un processo di integrazione con Grey. Abbiamo fatto delle scelte molto radicali e di ristrutturazione all’interno dell’agenzia a partire dai contratti, alle tipologie di clienti, scelte più dal respiro più internazionale. Il pensiero sarà il nostro core business. Svilupperemo una strategia più consulenziale e di partnership. Saremo un’agenzia più orizzontale”. (F.Ci.)