Fish&Ship firma la campagna ‘NO TRATTA’

2 novembre 2015

di Andrea Crocioni


Porta la firma di Fish&Ship l’articolata campagna dedicata al progetto europeo ‘NO TRATTA – National Observatory on Trafficking among Refugees and Asylum seekers: Training, Tools and Awareness campaign’.

Capofila dell’operazione nel nostro Paese è Cittalia – Fondazione di Ricerche dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) qui affiancata da partner come SPRAR (Servizio Protezione Richiedenti Asilo e Rifugiati il cui servizio centrale è stato istituito dal ministero dell’Interno) e dalle associazioni On the Road e Gruppo Abele, due Ong che vantano una consolidata esperienza a tutela delle persone vulnerabili. Il progetto si inserisce nell’ambito dell’azione dell’Unione Europea a tutela delle vittime della tratta di essere umani.

L’agenzia, incaricata a seguito di una gara che ha visto coinvolte otto strutture, ha realizzato una campagna che mette sotto la lente di volte in volta le vittime dello sfruttamento sessuale, del lavoro nero e del  racket dell’accattonaggio (con un particolare focus sulla tratta dei minori). “Credo sia la prima campagna non vittimista sulle vittime di tratta”, spiega Fabio Ferri, alla direzione creativa insieme a Ernesto Spinelli (rispettivamente art e copy). “La comunicazione – prosegue il pubblicitario – ruota intorno al concept ‘Intrattabile’.

Nei diversi soggetti, infatti, le vittime vengono ‘raccontate’ nel momento in cui decidono di reagire ai loro sfruttatori. Da qui le immagini dei volti urlanti degli annunci”.

La campagna è rivolta da un lato alle stesse vittime di tratta e agli operatori, ma ha l’obiettivo di sensibilizzare un pubblico molto più ampio su un tema così delicato. Il piano media prevede oltre a stampa e affisioni (tre soggetti), anche radiocomunicati e una multisoggetto televisiva (cinque gli spot montati con tagli da 30” e un minuto).

I film sono prodotti da MM Production (di Matteo Mariotti) per la regia dello stesso Ernesto Spinelli. La fotografia è di Valerio De Berardinis. La musica è di Francesco Tigano, mentre lo spot radio è prodotto dallo Studio Testacoda. Il media plan è curato da Way Media.