2015 anno da record per gli acquisti da mobile

28 ottobre 2015

Il 2015 ha segnato il picco storico di transazioni effettuate da mobile (smartphone e tablet). Sono quasi 2 milioni quelle registrate solo nel mese di luglio, mezzo milione in più rispetto all’anno scorso. A partire da gennaio 2015, con 1,5 milioni di  transazioni mobile, tutti i mesi hanno superato i record con tassi di crescita pari in media al 53%. Nella prima metà del 2015, le transazioni sono aumentate del 54%, rispetto allo stesso periodo del 2014 (+179% rispetto al 2013), producendo una crescita del fatturato del 60%, e il valore medio degli ordini è incrementato del 18,5%.

Questi sono i principali numeri che emergono dall’ultimo Mobile Performance Barometer, la ricerca empirica e periodica svolta da zanox, il network leader in Europa nel performance marketing, che rileva e analizza sviluppi, trend e comportamenti degli utenti, italiani ed europei, nel mercato dell’m-commerce. Oltre ai mercati europei, per la prima volta quest’anno sono stati inclusi nella ricerca anche il Brasile e gli Stati Uniti.

In Europa, si classifica al primo posto la Germania, che nel 2015, per numero di transazioni, ha registrato una quota maggiore del 64%, rispetto allo scorso anno, seguita dall’Italia, dove invece si è verificata una crescita del 58%. A livello mondiale, in testa il Brasile che mostra un aumento del 121,2%. Dallo studio dei dati del 2015, si può notare un enorme incremento delle vendite effettuate tramite gli smartphone: solo nel primo semestre, si sono registrati il doppio degli acquisti eseguiti con il telefono cellulare (dal 6 al 13%), a differenza di quelli via tablet che sono cresciuti più lentamente (dal 13 al 15%).

E’ di 95 euro la spesa media degli Europei eseguita tramite tablet, che rimane il dispositivo principale, è invece di 93 euro il valore delle transazioni medie effettuate tramite desktop e di 62 euro attraverso smartphone. I carrelli più ricchi sono quelli Svizzeri. Gli Italiani si dimostrano più parsimoniosi e fanno registrare un volume medio di spesa tramite desktop di 34 euro, da tablet di 33 euro e da smartphone di 17 euro.

Dall’analisi delle performance che i principali settori generano nell’m-commerce, in termini di crescita dei ricavi, si può constatare che quello Telecomunicazioni&Servizi sta attraversando un periodo estremamente positivo, seguito da Retail&Shopping. In Italia sono i settori della Moda e del Travel che la fanno da padrone.

“Gli elevati tassi di crescita dei volumi di spesa generati attraverso i dispositivi mobili evidenziano il previsto aumento del giro d’affari nei prossimi mesi, soprattutto nel periodo pre-natalizio. Zanox coglie questa opportunità per offrire soluzioni specifiche per l’m-commerce, al fine di aiutare i clienti nella crescita del loro business mobile e trarre vantaggio da questo mercato in continua crescita. Considerando l’enorme incremento delle vendite via smartphone, è sempre più essenziale per i retailer online offrire ai loro utenti una shopping experience ottimale su dispositivi mobile”, ha dichiarato Sheyla Biasini, Country Manager Italia di zanox.