Google e Mediaset siglano un accordo di collaborazione

22 ottobre 2015

E’ pace fatta tra il Gruppo Mediaset e Google/YouTube che hanno concluso un significativo accordo di collaborazione. Nel 2008 il Biscione aveva chiesto al colosso di Mountain View 500 milioni di euro di danni citando YouTube e Google per “illecita diffusione e sfruttamento commerciale di file audio-video di proprietà delle società del gruppo”. “L’intesa apre nuove prospettive nei rapporti tra i due player – si legge nel comunicato di Mediaset – e pone contemporaneamente fine a quasi otto anni di contenziosi. L’accordo mira allo sviluppo della presenza digitale dei contenuti Mediaset attraverso una partnership con YouTube e con Google Play”. Le due società non rendono noto l’importo della transazione economica che ha portato all’intesa.

“Si avvia inoltre – continua il comunicato – una strategia congiunta per la protezione dei contenuti in ordine alla massima tutela del copyright dell’editore. Google/YouTube e il Gruppo Mediaset si danno reciprocamente atto dello spirito positivo con cui si è giunti a una collaborazione proficua e soddisfacente per il futuro delle due società”.

Intanto martedì 19 ottobre Google ha lanciato anche in Italia Google Preferred (vedi notizia) la nuova soluzione pubblicitaria che consentirà ai brand di accedere al contenuto più gradito dalla loro audience su YouTube. Intanto a livello internazionale Yahoo ha stretto un’intesa con Mountain View, che porterà le sue pubblicità sulle piattaforme del gruppo guidato da Marissa Mayer.

 Google, dopo aver trovato la quadra con Mediaset, si offre di fornire annunci di ricerca per i risultati di Yahoo. Infatti, la società guidata da Marissa Mayer ha reso noto di aver firmato un accordo non esclusivo con Google per il Search. A partire dal primo ottobre 2015 e fino alla fine del 2018, Google fornirà a Yahoo pubblicità sulle ricerche, algoritmi e servizi di ricerca delle immagini, sia su desktop che su mobile. Yahoo da parte sua dovrà inviare del traffico del suo motore di ricerca a quello di Google. Dopo la partnership con Microsoft-Bing, Yahoo si allea con l’altro suo importante competitor.

“A ottobre, la società ha raggiunto un accordo con Google che offre a Yahoo flessibilità aggiuntiva per scegliere i fornitori di risultati delle ricerche e pubblicità – si legge in una nota -. L’offerta di Google è complementare ai servizi forniti da Microsoft, che rimane un forte partner, così come tecnologie e prodotti pubblicitari di Yahoo stessa. L’annuncio è stato dato in occasione della pubblicazione della trimestrale di Yahoo che pur avendo messo a segno ricavi in crescita del 6,8%, (vedi report), non convince il mercato. Marissa Mayer, alla guida della società di Sunnyvale ha anche sottolineato il gruppo si sta concentrando su nuove strategie: “Mentre andiamo verso il 2016, lavoriamo per raffinare la nostra strategia, concentrandoci su meno prodotti”.