Con ‘Nutella Dialetti’ tutta l’Italia ha il suo buongiorno

16 ottobre 2015

All’inizio, c’erano i vasetti personalizzati con i nomi. Poi sono arrivate le etichette con i messaggi. E infine, Nutella ha cercato un nuovo modo per dimostrare di conoscere davvero ognuno di noi nell’intimo. Ed è così che è nata la nuova campagna ‘Nutella Dialetti’, sviluppata con Geometry Global e OgilvyOne. Perché, recita il manifesto, ‘Nutella è da sempre nelle nostre case, e ci conosce così bene che oggi parla come noi’. ‘Alùra?’ ‘Daje’ e ‘Jamm’bbell!’ sono solo alcune delle espressioni che i consumatori trovano sui vasetti presenti nei punti vendita: oltre alle 5 espressioni disponibili in tutto il territorio, i fan di Nutella troveranno anche le etichette personalizzate con l’idioma corrispondente alla loro area linguistica, da applicare sul vasetto e collezionare.

Dietro lo sviluppo della campagna c’è uno studio svolto in collaborazione con un team di esperti dialettologi, volto a identificare le espressioni più comuni delle 16 aree linguistiche del nostro paese. Il risultato è ‘Il manuale linguistico dell’entusiasmo’, consultabile e scaricabile direttamente dalla sezione dedicata sul sito nutella.it, dove gli utenti possono anche personalizzare la propria etichetta con l’espressione corrispondente alla propria regione. Per supportare la campagna, inoltre, OgilvyOne ha creato il sito interamente consultabile nel proprio dialetto.

Ogni utente potrà creare e scaricare l’etichetta personalizzata con la propria espressione preferita, o creare delle cartoline dove il vasetto di Nutella che reca l’espressione scelta sarà accompagnato dagli accessori tipici e dagli sfondi di ogni area geografica. A lanciare l’operazione, una video intervista con tre protagonisti speciali: i veri professionisti del dialetto, i nostri nonni. Un romano, un napoletano e un milanese doc rispondono a una serie di domande che mettono alla prova la loro tipicità, dando voce all’entusiasmo che anima ogni regione d’Italia.

“Lavorare con un brand come Nutella è il sogno di tutti quelli che fanno il nostro lavoro – dice Paolo Iabichino, chief creative officer del Gruppo Ogilvy&Mather -. Abbiamo proposto le etichette in dialetto per sfidare creativamente il cliente, che ha dimostrato lungimiranza e ironia nell’accettare la nostra idea. Il resto è venuto di conseguenza, grazie a un lavoro di squadra che ha messo allo stesso tavolo specialisti dello shopper marketing come Geometry e i professionisti di OgilvyOne che da anni accompagnano Nutella nei canali digitali e social”.

Infine, in televisione, è on air lo spot declinato da Publiregia. Per Geometry Global hanno lavorato: l’executive creative director Paolo Iabichino, il creative director Fabio D’Altilia, il creative supervisor Benedetta Marazzi, l’art director Alberto Cancian, il junior art director Fabio Lista, il junior copywriter Fabio Dalla Venezia. Per OgilvyOne: l’executive creative director Paolo Iabichino, il senior art director Andrea Guzzetti, il senior copywriter Lavinia Francia, l’art director Michele Urbani, copywriter Margherita Maestro, l’head of social Alessandro Fontana. La casa di produzione è Collateral.