Spadini: “Le agenzie media devono educare i clienti a pianificare sulle nuove piattaforme”

14 ottobre 2015

Stefano Spadini

Nel corso della tavola rotonda che si è tenuta ieri durante l’evento ‘The Content Experience – Come i nuovi comportamenti stanno rivoluzionando il mondo dei media’, organizzato da Sketchin (www.thecontentexperience.sketchin.com), Stefano Spadini, ceo di Havas Media, ha testimoniato l’importanza dell’evoluzione dell’editoria per un’agenzia media.

Il digital, infatti, ha cambiato il comportamento del consumatore e trasformato i modelli di business tradizionali che, attraverso le tecnologie più innovative garantiscono sempre più contenuti a disposizione dell’utente.

“Nell’ambito dell’editoria è particolarmente vero che siamo sempre più schiavi di ricevere news e aggiornamenti in tempo reale da siti, App, newsletter e social media. Non siamo mai stati così ricchi di contenuti e così poveri di tempo”, commenta Spadini.

Come recentemente apparso in una ricerca di Audiweb, l’utente Internet medio visita ogni giorno circa 60 touchpoint digitali (fra pagine e app), a ciascuno dei quali dedica mediamente 90 secondi di tempo: è questo l’intervallo che hanno a disposizione i contenuti della pagina per catturare l’attenzione dell’utente.

“Per tutti gli editori oggi diventa quindi centrale avere la capacità di investire su contenuti di qualità”, aggiunge.

L’intervento del ceo di Havas Media si è concluso con un focus sull’impatto per il settore b2b: “Per un’agenzia media diventa fondamentale educare i propri clienti a pianificare le campagne su nuove piattaforme e formati adattabili a ogni tipo di device ma sempre più abbinati a contesti qualitativi”.

Sketchin è uno studio di design per l’esperienza con sede a Lugano, Atlanta e San Francisco. L’evento di ieri è il primo di una serie di approfondimenti tematici e verticali nei quali, grazie al coinvolgimento di figure professionali di altissimo livello, si vuole indagare il presente e il futuro di diversi settori come l’editoria, il turismo, il banking e altri.